Si nasconde sotto al letto di un adolescente per 3 settimane, poi lo stupra: 20enne in carcere

20enne stupra adolescenteUn giovane è accusato di aver violentato un ragazzino adolescente dopo aver trascorso almeno tre settimane nascosto sotto il suo letto

Un ragazzo di 20 anni è accusato di aver violentato un adolescente dopo aver vissuto sotto il suo letto per tre settimane. È questa l’accusa rivolta a Jaret Wright, 20enne della zona di Akron e che, come sottolineato dal tribunale, è accusato di stupro e di violazione di proprietà privata. La vittima vive a College Hill. Secondo l’ufficio del procuratore della contea di Hamilton, Wright avrebbe incontrato la vittima su Instagram. Avrebbe poi trascorso oltre venti giorni vivendo sotto il letto della vittima, un ragazzino di età compresa tra 13 e 18 anni non rivelata per tutelare la sua privacy, prima di decidere di violentarlo immobilizzandolo e costringendolo a fare sesso.

LEGGI ANCHE =>> Violentata da cinque persone davanti al marito: uno degli stupratori è il fratello dell’ex

Cauzione fissata in 50.000 dollari

Ulteriori dettagli sul caso non sono stati al momento rilasciati: bisogna infatti accertare se la vittima fosse consapevole del fatto che Wright si trovasse nella sua camera da tre settimane oppure no. Sul caso è intervenuto il dottor Ed Connor, psicologo, affermando che si tratta di un altro esempio di come i social media possano rappresentare, per un predatore sessuale, la strada per trovare facilmente la propria vittima. “Quando sono poco più grandi della loro vittima, sono abbastanza bravi a convincerla di essere semplicemente un amico e di voler aiutare”. Aggiungendo che si tratta di un caso dal quale tutti i genitori possono trarre insegnamento: “I genitori devono essere invadenti e maggiormente coinvolti in quello che il loro figlio fa sui social media o su internet”. Wright è detenuto presso l’Hamilton County Justice Center con una cauzione di 50.000 dollari.