Meteorite avvistato nei cieli italiani: “Un frammento potrebbe essere caduto in Molise”

frammento di meteoriteUna porzione di meteorite transitato nei cieli italiani e del peso di circa 1 Kg sarebbe caduta in un minuscolo paesino del Molise. Le autorità chiedono alla popolazione di non toccarlo qualora dovessero trovarlo

Sembra un racconto di fantascienza ma è tutto vero e riguarda niente meno che il Molise. Qui sarebbe caduto, a detta degli esperti, un frammento di meteorite del peso di circa 1 Kg, precipitando in un minuscolo paese con poche centinaia di abitanti sul quale scienziati e ricercatori stanno concentrando tutta la loro attenzione. L’episodio risale alla serata del 15 marzo quando, secondo quanto riferito dai ricercatori della Rete Prisma, Prima Rete per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera, un bolide è passato sui cieli dell’Italia centromeridionale e, stando alle analisi della traiettoria effettuate di concerto con l’Istituto nazionale di astrofisica, parte di esso potrebbe essere caduta nel comune di Temennotte di Sant’Agapito (IS).

LEGGI ANCHE =>> C’è vita su Marte? Scienziati scovano tracce di vita su un meteorite proveniente dal pianeta rosso

Cosa hanno scoperto gli esperti incrociando i dati

Come riportato sul sito della Rete Prisma, in base all’incrocio dei dati risulterebbe “che il piccolo corpo celeste è entrato in atmosfera a una quota di circa 80 km e ha proseguito per una lunghezza totale di 61 km percorsi in 5.3 secondi con una inclinazione di 84°, una traiettoria quasi verticale. L’altezza e la velocità finale è risultata rispettivamente di 19,8 km e di soli 2,8 km/s, valori che depongono a favore per l’arrivo al suolo di un meteorite con massa stimata di circa 1 kg (un meteorite di circa 8 cm se la densità è di 3.5 g/cm3)”. Si tratterebbe della porzione di un meteorite che orbitava da tempo intorno al Sole, come evidenziato dal professor Daniele Gardiol, primo tecnologo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. “Abbiamo individuato l’area di probabile caduta ha dichiarato a Il Messaggero – Potrebbe essersi frammentato, ma non sembrerebbe dalle immagini”. Le autorità hanno nel frattempo allertato la popolazione chiedendo di non toccare i frammenti, qualora dovessero individuarli. Si spera infatti di trovarli per poterli studiare in laboratorio.