La mamma di Corona sul ritorno in carcere del figlio: “Fabrizio è a rischio suicidio”

Il disperato appello della mamma di Fabrizio Corona: “In carcere il 70 per cento delle persone che soffrono della sindrome di cui soffre lui, alla fine si tolgono la vita”.

Fabrizio Corona è tornato in galera per scontare ancora nove mesi di reclusione. Lo ha definitivamente deciso la Cassazione, che ha dichiarato inammissibile il ricorso di Corona. La mamma Gabriella non ci sta e ha rilasciato alcune pesanti dichiarazioni sulla condizione psicologica del figlio.

Questa la pesante testimonianza: “Fabrizio è a rischio suicidio: il 70 per cento delle persone che soffrono della sindrome di cui soffre lui, alla fine si tolgono la vita. Sono disperata, e non uscirò nemmeno io da questa vicenda: lo sento. Questo è un colpo mortale dato a mio figlio e anche a me. Mi creda che vedere mio figlio insanguinato portato via e ammanettato dalla polizia è qualcosa che non uscirà mai più dalla mia memoria, ma soprattutto dal mio cuore”.

E ancora: “Fabrizio non doveva essere arrestato. È un dato oggettivo. Aveva avuto la conferma dagli psicologi dello Smi e dal Uepe che dopo un anno, pur essendo migliorato, non è guarito, e che si rende auspicabile il proseguimento della misura cautelare domiciliare in corso. Invece improvvisamente tutto questo è saltato”.

La mamma di Corona: “Fabrizio è a rischio suicidio. Sono disperata e non uscirò nemmeno io da questa vicenda”

La mamma Gabriella ha spiegato nei dettagli la presunta malattia del figlio: “È una patologia psichiatrica che si chiama disturbo borderline con disturbo bipolare di tipo narcisistico associato ad una sindrome depressiva maggiore. E questa patologia non è compatibile con la detenzione. Non era guarito, e per questo ho il terrore che non solo possa peggiorare di nuovo, ma anche farsi del male in modo definitivo”.

Infine, queste le sue parole sul figlio di Corona, Carlos, e sulle vicende giudiziarie con la Moric: “Sono convinta che il periodo in cui ho avuto Carlos, sia stato per lui relativamente sereno. Nina Moric faceva denunce direttamente al Tribunale di sorveglianza, cosa inusuale e che aveva come unico scopo quello di rimandare in galera lo stesso Fabrizio. Penso che questi due dati siano importanti per comprendere cosa muove la signora Moric. Carlos in questo momento è all’estero con i genitori della Moric e, mi creda, la cosa mi fa stare serena. È stata una brutta pagina quella in cui la Moric ha reso pubblica sui social la vicenda intima e privata di una famiglia, scatenando le ire di Fabrizio. Preferisco non commentare. Carlos mi chiede sempre del padre, a cui è legatissimo”.

La mamma ha terminato così: “L’unico pensiero è tirare fuori dalla galera mio figlio”.