Insulti e minacce a Brumotti: due trapper a processo

I due trapper di Monza, Jordan Tinti e Simone Rizzuto, noti come Jordan Jeffrey Baby e Mr Rizzus, avrebbero invitato a “gettare acido” su Brumotti.

Jordan Tinti e Simone Rizzuto, due ragazzi monzesi di 21 anni, presenti da qualche anno nella scena della musica trap con i nomi di Jordan Jeffrey Baby e Mr Rizzus, sono finiti nei guai. Infatti, i due ragazzi avrebbero insultato e minacciato Vittorio Brumotti sui social, con pesanti inviti a “gettare acido” su di lui.

Brumotti è l’inviato di ‘Striscia la Notizia’ che fa vari servizi nei luoghi di spaccio e degrado di tutta Italia, in compagnia della sua bike trial con la quale fa virtuosismi.

Vittorio Brumotti il 27 aprile 2019 si era recato alla stazione di Monza, per la presenza di pusher e persone poco affidabili. Durante la ‘visita’ ci fu un lancio di sassi e bottiglie verso l’inviato. L’episodio aveva richiesto l’intervento di militari e polizia. In quella occasione c’erano state le prime provocazioni verbali di almeno uno dei due trapper all’inviato.

Le minacce di due trapper monzesi a Brumotti: “Ti facciamo la festa”

Sui social avrebbero invitato a “gettare acido” su Brumotti, minacciandolo che gli avrebbero “fatto la festa” e che avrebbero aggredito anche la sua fidanzata. Per queste pesanti minacce ora sono finiti a processo con l’accusa di atti persecutori e istigazione a delinquere, aggravati dall’uso di strumenti informatici.

I due trapper non sono nuovi a problemi di natura giudiziaria. Tinti nel 2019, aveva vandalizzato un’auto dei carabinieri davanti al comando provinciale di Napoli. Un mese dopo, a Pordenone, era stato sorpreso con hashish, insultando la polizia in diretta Instagram.