Matt Gaetz, il deputato repubblicano della Florida accusato di abusi sessuali su una minorenne

Guai per Matt Gaetz, il deputato repubblicano della Florida fedele a Donald Trump. L’uomo è accusato di presunti abusi sessuali su una minorenne.

Un giallo politico sta sconvolgendo gli Stati Uniti e, precisamente, lo Stato della Florida. Matt Gaetz, deputato repubblicano fedelissimo di Trump, starebbe pensando, a soli 38 anni, di lasciare il Congresso per darsi alla carriera televisiva. La notizia, se presa da sola, potrebbe non essere così sconvolgente. Alla base di ciò, però, ci sarebbe un’accusa di presunti abusi sessuali ai danni di una minorenne.

Gaetz è accusato di una relazione sessuale con una ragazza di 17 anni, cui avrebbe pagato una trasferta interstatale per raggiungerlo. La notizia è stata riportata dal ‘New York Times’. L’episodio rappresenterebbe una palese violazione della legge federale contro il traffico sessuale.

Gaetz accusato di abusi sessuali su una 17enne. La sua replica: “Nessuna delle accuse circolate nei miei confronti rispondono al vero”

In una nota di qualche giorno fa, Gaetz ha risposto alle accuse contro di lui con un tono molto duro: “Nessuna delle accuse circolate nei miei confronti rispondono al vero, e quanti hanno diffuso tali menzogne sono parte di una indagine per estorsione. Non nego di aver contribuito alle spese di donne che ho frequentato quando non avevo una relazione stabile. Ho pagato per biglietti aerei, stanze d’albergo. Sono stato un partner generoso. Penso che qualcuno stia tentando di far assumere un profilo di rilievo penale a condotte del tutto ordinarie”.

Gaetz, durante gli anni passati, è stato uno dei deputati più attivi e dalla retorica più aggressiva.