Uomo precipita in una voragine di 9 metri gelida e instabile: ore di lavoro per salvarlo

caduto nella sinkholeI vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per salvare un uomo caduto in una voragine apertasi in strada e profonda tra i 9 e i 10 metri, con il fondo coperto di acqua e ghiaccio

Ha davvero dell’incredibile quanto accaduto nelle scorse ore nella cittadina di Leadville, dove è stata messa in atto una imponente missione di salvataggio per estrarre un uomo precipitato all’interno di una voragine apertasi sulla strada. Ci troviamo nello stato americano del Colorado: diversi vigili del fuoco sono entrati in azione non appena è stato lanciato l’allarme, creando una struttura per il recupero improvvisata, posizionando una scala mobile sopra la parte superiore del buco ed utilizzando una corda doppia per calarsi al suo interno. “Il fondo aveva importanti quantità di ghiaccio e acqua, dunque all’interno della voragine la temperature era molto bassa, inoltre i bordi della sinkhole erano molto instabili e precari”, hanno spiegato i pompieri in una successiva comunicazione.

LEGGI ANCHE =>> Voragine si apre all’improvviso: autocisterna piena di Gpl sprofonda al suo interno

Paziente e vigile del fuoco trattati per ipotermia

Alex Conlin, l’uomo che si è calato all’interno, ha utilizzato l’attrezzatura di sicurezza per fissare la persona ad una corda collegata ad un camion dei Lake County Fire Rescue lavorando per assicurarsi che non sprofondasse più in basso nella voragine profonda quasi dieci metri. L’operazione ha richiesto circa 90 minuti e ha avuto un lieto fine: l’uomo ed il pompiere sono però stati trattati per ipotermia e la persona salvata è stata successivamente trasportata in aereo in un ospedale dell’area metropolitana di Denver.