Invasione senza precedenti: piaga di un miliardo di locuste in Medio Oriente

medio orienteEnormi e imponenti nuvole di locuste stanno ricoprendo migliaia di ettari di terreni tra Iran ed Arabia Saudita, si teme un disastro per le colture locali

Se ne parlava già da marzo ma in queste ore la situazione è andata davvero fuori controllo. La piaga delle locuste che ha colpito il Medio Oriente ha raggiunto, in questi giorni, il suo apice: un’invasione, complice il caldo torrido, come non se ne vedevano da anni e che sta provocando danni gravissimi all’agricoltura di Paesi come Iran e Arabia, dove le colture sono fondamentali per la sussitenza. Secondo gli esperti si conterebbero almeno un miliardo di locuste, una vera e proprioa nuvola di insetti che si sta diffondendo su migliaia di ettari di terreni agricoli. In Iran è iniziata a fine marco e nell’arco di pochi giorni ha colpito numerosi campi minacciando la produzione in tredici diverse città, come sottolineato da Saeed Morin, responsabile dell’agricoltura di Teheran. Qui, le autorità, hanno provato ad arginare la piaga mettendo in atto una serie di operazioni di disinfestazione nelle province occidentali e meridionali del Paese.

LEGGI ANCHE =>> Ha un’ape regina nell’auto: sciame la insegue e rimane per giorni sul veicolo

Caldo anomalo velocizza la proliferazione delle locuste

La situazione è molto simile in Arabia Saudita dove sono centinaia di milioni le locuste che, grazie al caldo anomalo, riescono a proliferare in tempi rapidi rendendo davvero difficoltoso riuscire a debellarle. Peraltro il vento forte ha provocato lo spostamento di imponenti sciami dal Kuwait verso l’Arabia, dunque per quante ne vengano eliminate, altre arrivano subito dopo. I video realizzati dai media locali mostrano l’entità del problema. Chi vive in questi paesi e ha già assistito in passato all’invasione delle locuste, ha giurato di non averne mai viste prima d’ora di tale entità e diffusione.