Telefona alla fidanzata annunciado il suicidio, poi si getta dagli scogli: morto 34enne

si getta dagli scogli

Un uomo si è tolto tutti i vestiti dopo aver detto via telefono alla compagna che si sarebbe ucciso. Dopodichè si è gettato nel mare mosso da una scogliera, perdendo la vita

Prima ha telefonato alla ragazza preannunciandole l’estremo gesto, poi si è suicidato gettandosi in mare dagli scogli. Il dramma è avvenuto a Nettuno con il mare mosso a causa del forte vento che nelle ultime ore ha investito anche l’Italia oltre a diversi paesi europei: la vittima è un 34enne il cui corpo senza vita è stato trovato, dopo diverse ore di ricerche estenuanti, dai soccorritori. Secondo quanto emerso dalla ricostruzione dei fatti martedì 6 aprile l’uomo ha fatto una telefonata alla fidanzata alla quale ha annunciato l’imminente suicidio; poco dopo si è tolto tutti i vestiti che indossava, mentre la ragazza spaventata chiamava i soccorritori: le forze dell’ordine e un’ambulanza sono arrivati con la massima urgenza sulla spiaggia libera del comune del litorale laziale dalla quale è partita la telefonata ma nel frattempo il 34enne si era già buttato da una scogliera nelle vicinanze di viale Padre Mauro Liberati.

LEGGI ANCHE =>> 17enne tenta il suicidio dopo essere stata violentata per mesi dallo zio

Il corpo ritrovato dopo ore di ricerche

I soccorritori hanno trovato, dal punto in cui si era gettato, i suoi abiti avviando da lì le ricerche in mare. Ma per gli uomini della Capitanaria di Porto di Anzio e per i carabinieri della locale stazione, insieme a polizia e sommozzatori dei vigili del fuoco, l’operazione è risultata tutt’altro che semplice. Le operazioni di ricerca sono state rallentate dal mare mosso e solo diverse ore dopo il cadavere è stato individuato e recuperato. Come accertato l’uomo era nato in Marocco e risiedeva a Nettuno. La sua salma è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria: occorrerà fare maggiore chiarezza sui motivi che lo hanno portato a compiere il drammatico gesto.