Lutto nel mondo della moda, muore a 78 anni l’estrosa stilista Fiorella Mancini

Si è spenta all’età di 78 anni, nella sua abitazione di Preganziol (Treviso) la nota stilista Fiorella Mancini. Fiorella è stata negli ultimi 30 anni un’icona di stile, artista eclettica, stilista e designer. Sposata con l’architetto Plinio Danieli, Fiorella Mancini gestiva il suo atelier a Venezia, in Campo Santo Stefano dal 1968.

Nata a Ferrara ma cresciuta a Venezia, Fiorella Mancini è considerata una pietra miliare della moda italiana. Le sue creazioni sono a dir poco stravaganti, sempre in bilico tra lo stile e il trash. Amatissima da molte star, i suoi capi sono stati indossati tra gli altri da Sting, Elton John e Philippe Starck. Nel 2014, rispondeva così a chi gli chiedeva se si ritenesse eccentrica e provocatoria: “Mah. Non lo so. Non dico io di esserlo. Lo dicono gli altri.”

Nel suo atelier, circondati da un atmosfera tra il gotico e il pop surreale, spiccavano tra le scritte al neon i suoi celebri dogi in legno dal corpo femminile. Le sculture sono diventate con gli anni il simbolo dell’atelier di Fiorella. “Nacquero in occasione della mostra ‘I dogi della moda’ che organizzai a Palazzo Grassi nel 1984, quando ero presidente del Comitato Veneziamoda – raccontava – venti stilisti, da Armani a Vivienne Westwood, si confrontarono anche con le note sculture di dogi realizzate per l’occasione dall’australiano Rod Dudley e rappresentanti la vanità. Il tutto fu poi immortalato dagli scatti fotografici di Franco Fontana.”