Straordinario Vettori, demolisce Holland e si candida al titolo dei medi (e il cachet lievita)

Spettacolare Marvin Vettori. Il fighter di Mezzocorona, comune di 5000 abitanti in provincia di Trento, domina il main event della UFC Fight Night di Las Vegas e si candida prepotentemente ad una chance per il titolo. La vittoria contro Kevin Holland è la quinta di fila per Marvin che nell’intervista post-match ha lanciato il guanto di sfida: “Volevo finire prima il match, peccato non esserci riuscito. Non sono proprio felicissimo, ma è stata comunque una vittoria dominante. Ora voglio Adesanya e lo voglio subito. Me la merito quella cintura.”

L’incontro si è svolto esattamente come l’atleta azzurro l’aveva preparato. Holland è un combattente temile, quando è in piedi ed ha subito cercato di sfruttare il vantaggio in allungo. Nei primissimi secondi Vettori riceve una serie di calci bassi (uno anche alla conchiglia) ma è un fuoco di paglia. L’italiano aspetta, controlla e poco dopo il minuto del primo round sbatte a terra l’avversario. Da quel momento, Holland si ritrova stritolato nella morsa di Vettori, che come un boa non lascia più spazio alla sua preda. La supremazia nella lotta diventa lo spartito di tutto il match, Holland prova in ogni modo a districarsi ma Marvin lo controlla e quando riesce a spezzare la guardia picchia duro. Già nel secondo round, il fighter californiano ha l’occhio sinistro quasi completamente chiuso, dopo un violento hammerfist di Vettori. Con Holland impegnato a proteggersi l’occhio, l’evidente supremazia nella lotta diventa dominio assoluto. L’incontro non si chiude prima del limite solo per la straordinaria caparbietà e tenacia dell’americano. Il verdetto dei giudici è unanime, Marvin Vettori stravince ai punti con un netto 50-44 e porta a casa il record assoluto di takedown (11) nella categoria dei medi.

Adesso la possibilità di un rematch col campione UFC dei pesi medi Israel Adesanya è una possibilità concreta. I due si sono già scontrati nel 2018, con la vittoria per verdetto non unanime dell’atleta nigeriano naturalizzato neozelandese. Il match si lasciò dietro molti strascichi e tra i due non scorre certo buon sangue.

Vettori, già numero 6 del mondo prima dell’incontro con Holland, adesso scalerà ulteriormente la classifica e proporzionalmente salirà il suo cachet. L’UFC è un circuito molto ricco e ‘The Italian dream’, prima dell’incontro di ieri sera, ha già guadagnato nella sua carriera circa 584.000 dollari (circa 492.000 euro). La borsa guadagnato nel match di dicembre contro Hermansson e di 147.000 dollari e si suppone che il cachet di ieri sera si aggiri su queste cifre. Continuando con questo ruolino di marcia, gli sponsor si interesseranno sempre più al nostro Marvin e le borse diventeranno molto più generose. Basti pensare che mostri sacri come Conor McGregor e Khabib Nurmagomedov sono riusciti a guadagnare oltre 15 milioni di dollari nel corso delle loro carriere (considerando solo gli introiti sportivi).