L’assurda teoria sulla nascita dei Kellogg’s Corn Flakes: inventati per combattere la masturbazione

I corn flakes Kellogg’s nacquero nel 1894 e all’inizio avevano lo scopo di rendere più facile l’assunzione del latte, ma non solo.

I corn flakes della Kellogg’s furono inventati per impedire ai ragazzi di masturbarsi. Il dottore statunitense, John Harvey Kellogg, infatti, credeva che il sesso potesse portare malattie e che non fosse sano. Egli era un sostenitore dell’astinenza e creò, quindi, un’alternativa a quel piacere. Egli sosteneva come i cibi ricchi potessero aumentare il desiderio sessuale, a differenza dei cibi insipidi.

Il dottore aveva una forte avversione verso ogni atto sessuale e, secondo lui, bisognava mangiare sano, evitando carne e cibi molto saporiti. Per lui il sesso creava malessere fisico e mentale e non ebbe mai rapporti sessuali con la moglie. I loro figli, infatti, furono adottati.

I Kellogg’s nacquero per combattere sesso e masturbazione. Ecco le assurde teorie del dottor John Harvey Kellogg

I Kellogg’s, quindi, furono creati per allontanare dalla mente il pensiero legato al sesso e alla masturbazione. I corn flakes furono inventati nel lontano 1894 e costituiscono un alimento a base di mais cotto con zucchero e vitamine. La pasta è tostata e a forma di fiocchi, ed essi sono consumati prettamente a colazione insieme a una bella tazza di latte caldo. Kellogg decise così di aggiungere i corn flakes al latte, in modo da renderne più facile l’assunzione.

L’avversione verso il sesso era una vera e propria ossessione. Nel suo libro, “Plain Facts for Old and Young: Embracing the Natural History and Hygiene of Organic Life”, aveva evidenziato 39 sintomi di chi era solito praticare la masturbazione, tra cui l’epilessia, una postura scorretta e, addirittura, l’infermità.