Bimbo cade sui binari mentre il treno arriva a forte velocità: salvato da un ferroviere eroe

salvataggio in extremisUn bambino stava per essere travolto da un treno in arrivo dopo essere caduto sui binari dalla banchina ferroviaria. Fortunatamente un uomo è riuscito a intervenire in tempo.

Quando lo ha visto cadere sui binari e ha notato in lontananza che stava arrivando il treno non ci ha pensato un secondo e si è lanciato in suo soccorso. Un eroe ferroviere ha letteralmente rischiato la vita per trarre in salvo un bambino che stava per essere travolto e schiacciato da un convoglio in arrivo e le sue eroiche gesta sono state immortalate in un video ripreso dalle telecamere a circuito chiuso della banchina ferroviaria. Si vedono due persone, un bambino che sta camminando con la madre cieca alla stazione ferroviaria di Vangani nell’India occidentale. Mentre si avvicinano ai binari per dare un’occhiata al treno in arrivo però, il giovane cade improvvisamente dalla banchina finendo sui binari; la donna rimane paralizzata dallo shock, impossibilitata ad aiutarlo data la sua condizione di cecità. Il bambino cerca di scappare dai binari ma, senza il provvidenziale aiuto di un ferroviere che in quel momento si trovava ad una decina di metri, non ce l’avrebbe mai fatta.

LEGGI ANCHE =>> Arriva il primo treno senza conducente: il BYD SkyShuttle è operativo. Ecco come funziona

Le autorità hanno elogiato il ferroviere: “È un eroe”

Mayur Shelke, questo il nome dell’eroe, quando ha visto il ragazzino cadere si è immediatamente lanciato in suo soccorso. Scendendo di corsa lungo i binari, prendendo il bambino in braccio e spingendolo di nuovo sulla banchina per poi risalire lui stesso una manciata di istanti prima del passaggio del treno, che passa a velocità sostenuta. Nel frattempo arriva un altro passante che corre verso di loro per aiutarli. Sorprendentemente nessuno è rimasto ferito: come ben si evince dalle immagini l’incidente avrebbe potuto avere un epilogo davvero tragico. “Rendiamo omaggio al suo esemplare coraggio e alla massima devozione al dovere”, ha scritto il ministero dei Trasporti su Twitter.