Tragico suicidio a Sarno, si lancia dal balcone di casa: 46enne morta dopo ore di agonia

si è lanciata dal balcone

Una 46enne titolare di un’agenzia di viaggi si è lanciata nel vuoto dal secondo piano del palazzo in cui abitava. Trasportata d’urgenza in ospedale, non ce l’ha fatta

Si è lanciata nel vuoto lasciando il figlio di 7 anni ed ha perso la vita. Sarebbe un tragico suicidio quello di una donna di 46 anni, sarnese che, per ragioni ancora da chiarire ha deciso di lanciarsi dal secondo piano del palazzo nel quale viveva, affacciandosi al balcone del suo appartamento e precipitando nel vuoto per diversi metri. Un gesto tragico, come confermato dagli inquirenti che ne hanno ricostruito la dinamica, che potrebbe secondo una prima ipotesi essere direttamente o indirettamente collegato alle crisi d’ansia delle quali soffriva la donna. L’episodio è avvenuto in via Saltimalti a Sarno nella nottata del 21 aprile e la vittima è V.C.

LEGGI ANCHE =>> Uomo muore al poligono di tiro, probabile suicidio: si sarebbe sparato alla testa

La donna lascia il figlio e il compagno

Sul posto, allertati da chi per primo si è accorto della donna stesa in strada, sono giunti i soccorritori del 118 che hanno immediatamente capito che le sue condizioni erano molto gravi. È stata immediatamente trasportata in codice rosso all’ospedale di Salerno ma poche ore dopo la 46enne è deceduta. Secondo quanto accertato la donna aveva un compagno e un figlio di 7 anni ma non è al momento chiaro se in quel momento si trovassero in casa con lei. La 46enne aveva un’agenzia di viaggi. Le indagini sono condotte dagli uomini del locale commissariato di Polizia di Stato.