Surfista perde la tavola e la ritrova dopo 4 anni ancora integra a 2700 km di distanza

era ancora intatta

Risucchiata dalle onde, un surfista ha perso la sua tavola preferita al largo della Tasmania 4 anni fa. Scoprendo poi che è stata ritrovata a 1670 miglia

Quando l’ha vista di nuovo non poteva credere ai suoi occhi. Un surfista ha ritrovato la sua tavola da surf nientemeno che a 2.700 chilometri di distanza. L’australiano Danny Griffiths stava infatti surfando a Pedra Branca, una zona della costa meridionale della Tasmania molto famosa per le sue imponenti onde molto amate dai surfisti che qui vengono in gran numero allo scopo di cavalcarla. Danny ha però perso la sua tavola preferita, “risucchiata” all’interno di un’onda e mandata chissà dove dalla forza della corrente, pensando dunque che non l’avrebbe mai più ritrovata e che fosse sparita per sempre.

LEGGI ANCHE =>> Lutto nel mondo del surf: muore colpita da un fulmine la salvadoregna Katherine Diaz

La tavola è ancora integra e utilizzabile

Il ragazzo dunque se n’è fatta una ragione e ha continuato a praticare il suo sport preferito nel corso degli anni. Fino a rimanere letteralmente scioccato nello scoprire, quattro anni dopo quel fatto, che la sua tavola era stata scoperta a circa 1670 miglia (2700 km) di distanza. Come ci sia finita resta un mistero ma il surfista, che è riuscito a riunirsi con la sua amata tavola, ha spiegato che era ancora “surfabile al 100%.