Spaventosa serie di voragini preoccupa abitanti e agricoltori: “Sappiamo perchè si stanno formando”

voragini ovunque

In alcune pianure della Turchia si tanno aprendo all’improvviso gigantesche voragini nel terreno. Gli esperti hanno ipotizzato le cause del particolare fenomeno

Ritrovarsi da un giorno con l’altro una voragine profonda diversi metri e molto larga nel bel mezzo del proprio campo coltivato o a poca distanza dalla propria casa. È quanto sta accadendo ad agricoltori e residenti di alcune zone della Turchia, colpiti da un fenomeno che, a questi livelli, si verifica piuttosto di rado. In alcune pianure del paese si stanno infatti formando voragini talmente grandi che potrebbero potenzialmente ingoiare autobus o diversi veicoli e che si stanno avvicinando sempre più alle abitazioni. Oltre al diametro di diversi metri quello che preoccupa è anche la loro profondità in molti casi superiore ai 10 metri e che dunque le rende davvero pericolose poichè se si aprissero sotto ad una casa potrebbero raderne una parte al suolo. Gli esperti hanno immediatamente indagato sul motivo di questo fenomeno e non ci è voluto molto prima che scoprissero il motivo della loro formazione.

Da 350 a oltre 600 voragini in un solo anno

Queste grosse buche si formano infatti dove sono presenti caverne sotterranee create dalla siccità che interessa il paese e che non riescono più a sostenere il peso dello spesso strato di suolo. Da qui si formano cedimenti improvvisi che possono raggiungere profondità importanti. Così gli agricoltori si ritrovano nel bel mezzo di un duplice problema: da una parte non possono fare affidamento sulle acque sotterranee per l’irrigazione, dall’altro rischiano di ritrovarsi sinkhole pericolose nel loro terreno.

LEGGI ANCHE =>> Si apre un’enorme voragine nel terreno, profonda quasi 15 metri: Cause al momento ignote

C’è chi sta provando a recuperare acqua in altro modo ma si tratta di metodi costosi e talvolta non sostenibili. La preoccupazione è grande e legata ai numeri: basti pensare che in un solo anno nella pianura di Konya si è passati da 350 ad oltre 600 voragini, come confermato dal professor Fetullah Arik, direttore del Sinkhole Research Centre presso la Konya Technical University. La siccità sta interessanto la Turchia in due modi: da una parte per via della mancanza di piogge, dall’altra per il netto calo dei livelli di acqua sia dei fiumi che delle acque sotterranee, in particolare nel sud ovest del Paese.