Stroncata dal Covid a soli 13 anni: un’intera città piange la morte di Emily

tra le vittime più giovani dello stato

È una delle più giovani vittime di tutto l’Ontario Emily Victoria Viegas, scomparsa a causa del Covid poche ore dopo il ricovero urgente in ospedale

Aveva solo 13 anni ma il Covid se l’è portata via. È diventata una delle persone più giovani di tutto lo stato dell’Ontario a morire di Covid-19 Emily Victoria Viegas, sorridente 13enne deceduta nelle ultime ore lasciando increduli e sconvolti i suoi familiari, ai quali il sindaco di Brampton (città a nord ovest di Toronto) Patrick Brown ha rivolto le sue sentite condoglianze. “Le parole non possono descrivere questa pedrita – ha dichiarato – Fa male non solo aalla famiglia, ma anche ai vicini, agli amici, ai compagni di classe, all’ospedale al personale e agli operatori sanitari. Immaginare di dover provare a rianimare una tredicenne è uno dei peggiori incubi”. Gli operatori sanitari del William Osler Health System hanno tenuto una conferenza stampa nel pomeriggio di lunedì per dichiarare che Viegas è deceduta lo stesso giorno nel quale è stata ricoverata al Brampton Civic Hospital. “Estendiamo le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia, i nostri pensieri sono con loro in questo momento incredibilmente difficile”, ha dichiarato il dottor Andrew Healey, capo dei servizi di emergenza e medico di emergenza in terapia intensiva.

LEGGI ANCHE =>> Positivo al Covid va in ufficio e tossice contro i colleghi provocando un maxi focolaio

Il medico: “Se vi manca il respiro venite subito in ospedale”

“Questa perdita è davvero tragica e il nostro team ne è estremamente colpito”. Il dottore ha esortato le persone di tutte le età dell’Ontario che dovessero manifestare sintomi associabili a Covid-19 tra i quali mancanza di respiro, febbre insolita, dolore toracico o eruzione cutanea persistente, a recarsi immediatamente in ospedale. “La mancanza di respiro è una caratteristica allarmante del Covid, se sei a corto di fiato devi venire in ospedale”. “Le complicanze da COVID-19 e certamente i decessi tra i pazienti più giovani, in particolare i bambini, sono certamente estremamente rari”, ha detto. “Ma quando il numero di casi aumenta e il numero di casi esistenti è elevato, assisteremo a eventi di questo tipo in tutte le fasce d’età”. Domenica il tasso di positività al test della città si è attestato al 22,2%. 7.911 persone sono morte in Ontario dopo aver contratto il Covid.