Compra smartphone di ultima generazione per 200 euro: nella confezione trova due saponette

raggirato 30enneUn 50enne ha messo a segno la truffa del pacco raggirando un 30enne di Parma, che pensava di aver fatto un ottimo affare acquistandu un telefonino moderno per soli 200 euro

Pensava di aver fatto l’affare della sua vita acquistando uno smarphone di fascia alta per soli 200 euro, ma si è ritrovato tra le mani due saponette. La truffa del pacco è andata a segno in zona Cittadella, messa in atto da un 50enne napoletano, probabilmente sorpreso lui stesso nell’essere riuscito a raggirare facilmente un 30enne di Parma, al quale ha finto di vendere un telefonino. Il ragazzo gli ha consegnato 200 euro in contanti concludendo così l’affare ed immaginando di trovare all’interno della scatola uno smartphone di ultima generazione, del valore decisamente superiore alla somma versata. Del resto il truffatore, che poco prima aveva fermato il giovane, gli ha mostrato il telefonino poco prima di ricevere il denaro, ma ha poi utilizzato una confezione vuota, o meglio riempita con due saponette per fare in modo che il peso facesse credere al 30enne di aver effettivamente ricevuto il cellulare. Poi il 50enne napoletano si è allontanato immediatamente, prima che il 30enne aprisse la confezione. Del raggiro si è reso conto pochi minuti dopo.

LEGGI ANCHE =>> Inietta falso vaccino anti Covid a una 92enne e si fa dare 160 sterline: caccia al pericoloso truffatore

L’allerta dei carabinieri: “Attenzione alle truffe del pacco”

Ha dunque deciso di recarsi immediatamente nella più vicina caserma dei Carabinieri dove ha sporto denuncia. La tempestività del giovane nel denunciare il raggiro subito ha consentito alle forze dell’ordine di identificare in tempi rapidi il 50enne, peraltro già noto alle forze dell’ordine per precedenti reati e denunciarlo per truffa. L’Arma ne ha anche approfittato per avvertire la popolazione di prestare molta attenzione a questo tipo di truffe che solitamente avvengono per strada o porta a porta, non facendosi allettare da proposte di acquisto, sottoprezzo, di prodotti tanto più se effettuate da soggetti sconosciuti.