Il celebre castello di Dracula diventa un centro vaccini Pfizer per turisti: come funziona

come funziona

I turisti che sceglieranno di raggiungere il famoso castello di Dracula in Transilvania potranno farsi vaccinare e ricevere un ingresso gratuito per la mostra di strumenti medievali

Per tutti è il Castello di Dracula ma, con l’evolversi della pandemia di Covid, ha dovuto necessariamente subire una radicale trasformazione diventando un centro di vaccinazione contro il SARS-CoV-2. Stiamo parlando del rinomato castello di Bran, che si trova a poco meno di 200 chilometri a nord di Bucarest e che da oggi, oltre ad essere una metà turistica, rappresenterà un presidio sanitario di fondamentale importanza per sconfiggere il Coronavirus e azzerare i contagi. Nella fattispecie in questo caso è stato adottato un sistema curioso per unire l’aspetto turistico e quello sanitario in un solo ‘pacchetto’ che di fatto mescoli l’utile ed il dilettevole. Come? Chiunque deciderà di raggiungere la fortezza per vaccinarsi contro il Covid riceverà anzitutto un certificato di vaccinazione al Castello di Bran, unico nel suo genere. Ma non solo: potrà accedere gratuitamente alla mostra di strumenti medievali di tortura, per dimenticarsi ben presto della puntura e pensare ad immergersi nella storia. Il centro sarà attivo soltanto nei fine settimana e, al momento, per un periodo di tempo di un mese. Se però l’iniziativa dovesse incontrare il favore dei turisti il periodo di tempo potrebbe essere esteso a tre mesi.

LEGGI ANCHE =>> Positivo al Covid da un anno: 49enne ancora in ospedale con dolori allo stomaco e vomito

La storia del castello più famoso della Romania

Il vaccino utilizzato presso il celebre castello rumeno, divenuto famoso grazie alla scelta di Bram Stoker di ambientarvi il suo romanzo gotico, sarà Pfizer. Il castello di Dracula venne restituito, il 26 maggio 2006, alla famiglia Asburgo: era stato ereditato da Dominic von Habsburg che però dovette lasciarlo insieme alla famiglia nel 1948. tutti gli appassionati di film horror conoscono questa fortezza, apparsa in decine di pellicole su Dracula. Nel 1938 venne lasciata in eredità dalla Regina Marie alla figlia, la Principessa Ileana. In seguito il castello cadde in rovina, dopo essere stato confiscato in seguito alla presa di potere dei comunisti nel Paese. Con il tempo è però diventata una delle più popolari attrazioni turistiche dell’intera Romania.