Stroncato dal Covid dopo mesi di lotta: Domenico Napolitano non ce l’ha fatta, morto a 50 anni

deceduto a 50 anniDopo mesi di lotta contro il Covid si è spento a soli 50 anni Domenico Napolitano: l’intero comune di Orta di Atella è sconvolto e addolorato

Ha lottato per mesi contro il Covid ma purtroppo il virus ha avuto la meglio e se lo è portato via. Seppur in calo, i decessi provocati dal contagio sono ancora diverse decine al giorno ed una delle persone venute a mancare nelle ultime ore è Domenico Napolitano, 50enne di Orta di Atella che è stato contagiato mesi fa e che non è riuscito a sconfiggere l’infezione. Per tutti in città era “Mimmo”, una persona dal carattere buono e gentile, molto stimata e amata da tutti: e nelle ultime ore decine di messaggi di cordoglio, a dimostrazione dell’affetto dell’intera comunità nei suoi confronti, sono stati rivolti ai suoi familiari. Oltre che il Club Napoli di Orta di Atella che sui social ha diffuso il seguente messaggio: “Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere Purtroppo Domenico Napolitano dopo alcuni mesi di battaglia, ha perso la sua personale sfida contro il Covid, e ci lascia a soli 50 anni. Ci uniamo al dolore della famiglia Napolitano ed in particolare del socio Francesco”

LEGGI ANCHE =>> Positivo al Covid va in hotel con una donna: denunciato per epidemia colposa

Lo straziante addio del fratello Francesco

Uno dei messaggi più strazianti e addolarti diffusi sui social è stato quello del fratello Francesco che ha scritto: “Gentilezza, sensibilità, educazione, rispetto per il prossimo, altruismo, disponibilità, umiltà, bontà d’animo, simpatia… sono tutte caratteristiche difficili da trovare in una persona. Tu caro Mimmo le avevi tutte! Posso dire che nella tua breve vita te la sei cavata davvero bene, hai sempre scelto di stare dalla parte dei giusti e per questo sono fiero ed orgoglioso di aver avuto un fratello maggiore come te. Sei stato un figlio premuroso per i nostri cari genitori, un marito devoto ed affettuoso per tua moglie ed un padre presente ed esemplare per le tue figlie. Ci hai donato tanto amore, sei stato un ‘buono’ ed hai saputo regalare un sorriso sincero a tutti. Oggi ti porti via un pezzo del mio cuore lasciando in me una ferita insanabile. Parlerò sempre di te, dei tuoi modi di fare, delle cose che facevamo insieme, dei momenti che abbiamo condiviso. Sono sicuro che, oggi, in questo giorno tristissimo, insieme a noi ti piangerà tutta la nostra comunità. Mi manchi già tantissimo ed avrei voluto abbracciarti ancora. Resterai per me sempre un esempio e per questo ti prometto che proverò ad assomigliarti”. I funerali di Domenico sono stati celebrati domenica 9 maggio.