Sondaggi politici, Fratelli d’Italia sempre più vicina a PD e Lega: la Meloni “vede” il sorpasso

meloni salvini sorpasso sondaggiLega sempre più in calo, Fratelli d’Italia sempre più su. 

Emerge questo dall’ultima Supermedia elaborata da YouTrend per AGI, che evidenzia l’ennesimo calo del Carroccio. Il partito guidato da Matteo Salvini perde un altro 0,6% rispetto all’ultimo sondaggio e scende sotto la soglia del 22%.

Se ci si recasse oggi alle urne, la Lega conquisterebbe il 21,7% dei voti, un risultato lontanissimo da quel 35% che appariva su tutti i sondaggi dell’estate 2019. Un calo progressivo, quello del partito di Salvini, che vede avvicinarsi sempre più il PD e soprattutto gli “alleati” di Fratelli d’Italia.

LEGGI ANCHE => Sondaggi politici, Fratelli d’Italia si avvicina sempre più a PD e Lega. Cala il M5S

Il Partito Democratico ha guadagnato uno 0,3% dall’ultima rilevazione e si è portato al 19,2%, a due punti e mezzo dal Carroccio. Ma la salita più netta è quella di FdI, che cresce di un ulteriore 0,8% e si porta al 18,5%. Ormai tra le forze politiche guidate rispettivamente da Matteo Salvini e Giorgia Meloni la distanza è di poco più di tre punti percentuali.

Il centrodestra unito conquisterebbe il 47,6% in caso di ritorno alle urne

Guadagna qualcosina rispetto all’ultima rilevazione anche il Movimento 5 Stelle, che cresce di due decimi di punto e viene dato al 16,9%. Leggermente in calo Forza Italia (7,4%), mentre tra i partiti minori si registrano variazioni poco significative. Azione di Carlo Calenda è al 3,1% e mantiene una certa distanza da Sinistra Italiana e Italia Viva, appaiate al 2,3%. Dietro i Verdi (1,7%), Art.1-MDP (1,5%) e +Europa (1,4%).

LEGGI ANCHE => Sondaggi politici, la Meloni avanza ancora. Scendono Lega e M5S, crolla Renzi

Il centrodestra unito – Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia – conquisterebbe oggi il 47,6% dei voti in caso di elezioni politiche. L’eventuale alleanza progressista – PD, M5S, Sinistra Italiana e Art.1 – si fermerebbe invece al 39,9% delle preferenze, ma con un centrosinistra “allargato” a IV, Azione, +Europa e Verdi si arriverebbe al 48,4%.