Soffocato da un boccone di fiorentina: il dramma di Stefano, morto a 34 anni

soffocato da un boccone

Dopo aver preso parte ad una gara di pesca un 34enne è deceduto, soffocato da un boccone di carne che stava mangiando a pranzo con gli amici

Ha raggiunto Barberino del Mugello per partecipare al suo sport preferito, la pesca, ma dopo quella gara è avvenuto un dramma inaspettato. La sua morte è stata talmente improvvisa che ha lasciato tutti sconvolti: Stefano Milani, imprenditore agricolo e grande appassionato di pesca, se n’è andato a soli 34 anni per un semplice pezzo di carne. Stefano infatti, che a Olina di Pavullo era molto conosciuto e apprezzato, aveva deciso dopo la competizione di raggiungere un vicino ristorante per pranzare insieme agli amici festeggiando la vittoria ai laghetti.

LEGGI ANCHE =>> Colpito da infarto dopo l’ora di ginnastica: morto 16enne ricoverato da 10 giorni

Decine di messaggi di cordoglio sui social

Ma mentre stava mangiando una fiorentina ha cominciato a stare male senza più riuscire a respirare. Chi era con lui in breve tempo si è reso conto che con tutta probabilità la causa del malore era legata ad un boccone di carne che gli sarebbe andato di traverso. Nessuno però è riuscito a fare niente per salvarlo: Stefano è morto soffocato. Con la famiglia il 34enne gestiva il ristorante Lago Ponte Vecchio di Olina. Il locale, che si trova accanto allo storico ponte di Olina, comune molto apprezzato dai turisti e nel quale il giovane aveva trascorso tutta la vita, ha anche un laghetto per la pesca sportiva dove poco prima del decesso anche Stefano aveva gareggiato. Nelle ultime ore sono arrivati sui social dei familiari dell’uomo decine di messaggi di cordoglio da parte di concittadini, amici e conoscenti della vittima.