Travolto da un tir sull’autostrada A12: è morto il maestro di ballo “Simon Latino”

grave incidente stradale

La dinamica dell’incidente è ancora tutta da chiarire ma ciò che è certo è che l’uomo è stato travolto da un mezzo pesante. Aveva 44 anni e diverse scuole di ballo aperte tra Sarzana e comuni limitrofi

In tanti lo conoscevano e apprezzavano la sua grande professionalità. Si chiamava Simone Bioletti ma era più noto con il suo nome d’arte, Simon Latino, 44 anni ed un grande amore per la danza, la vittima del grave incidente avvenuto nella mattinata del 25 maggio sull’autostrada A12. Uno schianto violentissimo, quello che si è verificato tra Sarzana e Carrara, all’altezza di Luni, costato la vita all’insegnante di ballo e coreografo che proprio grazie alla sua attività era molto conosciuto tra la Versilia e Sarzana, il paese nel quale era nato. Sua era la Simon Latino Academy, che aveva fondato anni fa e che conta oggi diverse sedi a Sarzana, Massa, La Spezie e a Liccina Nardi.

LEGGI ANCHE =>> Cade dalla Honda e si schianta: muore mentre ricorda il figlio deceduto in un incidente in moto

Prime informazioni sulla dinamica dell’incidente

La notizia della morte di Simone si è diffusa rapidamente sui social dove in tantissimi, tra colleghi e amici, gli hanno rivolto un pensiero commosso o un messaggio di cordoglio dopo aver appreso del grave incidente che gli è costato la vita. Nel frattempo si cerca di capire quale sia stata la dinamica dell’incidente avvenuto intorno alle 5. L’uomo potrebbe aver sbandato andando ad impattare contro un guardrail e, nell’impatto, sarebbe stato sbalzato fuori dall’abitacolo per poi essere investito da un camion che sopraggiungeva nel medesimo istante. Altra ipotesi è che il 44enne sia sceso volontariamente del veicolo a causa di un guasto per poi essere investito. Sul suo corpo è stato rilevato infatti un grave trauma da schiacciamento da parte dei soccorritori del 118, intervenuti insieme a vigili del fuoco, e polizia stradale. Le autorità stanno anche cercando il mezzo che lo avrebbe investito, dal momento che non si è fermato per prestare soccorso.