“Porto via con me Alessandra”: dramma nel messinese, trovate impiccate madre e figlia

Dramma a Santo Stefano di Camastra, nel messinese.

Una donna di 40 anni e la figlia di 14 anni sono state trovate senza vita, impiccate nella loro casa di campagna.

Mariolina Nigrelli e la figlia Alessandra sono state trovate dal marito / padre, che ha frattanto trovato una lunga lettera sul tavolo della casa dove sono stati trovati i corpi senza vita delle due.

Il tremendo ritrovamento è stato fatto intorno alle 20 di ieri.

Al momento i carabinieri ipotizzano si possa essere trattato di un omicidio – suicidio, in attesa frattanto di avere l’esito dell’autopsia. Non sono comunque escluse altre piste.

Nella lettera trovata dal marito – Maurizio Mollica, fabbro molto noto a Santo Stefano di Camastra – una frase risalta più di tutte: “Porto via con me Alessandra”.

Una frase drammatica che farebbe propendere verso l’ipotesi dell’omicidio – suicidio sebbene il Procuratore di Patti Angelo Vittorio Cavallo si sia limitato a dire all’Adnkronos ieri che “è ancora presto per fare valutazioni”.

Secondo le prime ricostruzioni, tra Maurizio Mollica e la moglie ci sarebbero stati rapporti tesi specialmente negli ultimi tempi e il timore di un epilogo così drammatico sarebbe sopraggiunto nel pomeriggio, quando la donna non avrebbe risposto al telefono più volte, nonostante i ripetuti tentativi del marito.

L’uomo avrebbe così deciso di raggiungere con la propria macchina la casa di campagna, dove ha poi scoperto i corpi senza vita di moglie e figlia.