Sondaggi politici, Fratelli d’Italia a soli due punti dalla Lega. Scendono PD e M5S

meloni sondaggi Un’inarrestabile ascesa che sta spingendo il partito della leader Giorgia Meloni sempre più vicino alla Lega. 

Fratelli d’Italia ha guadagnato un altro 0,7% rispetto al sondaggio di due settimane fa, come riportato dalla Supermedia elaborata da YouTrend per AGI. Se si tornasse oggi al voto, la forza politica erede di Alleanza Nazionale conquisterebbe il 19,4% delle preferenze, con un ritardo ormai di soli 2 punti percentuali nei confronti della Lega.

LEGGI ANCHE => Sondaggi politici, Fratelli d’Italia scavalca il PD: ora l’obiettivo è la Lega

Il Carroccio, infatti, non registra variazioni rispetto alla rilevazione di 14 giorni fa: il partito guidato dal segretario Matteo Salvini resta sempre al 21,5% e vede avvicinarsi sempre più gli alleati di coalizione.

Il PD perde lo 0,3%, passando dal 19,1 al 18,8%: ora i “Democratici” hanno un ritardo di più di mezzo punto da Fratelli d’Italia.

Dopo un periodo di ripresa, è tornato a perdere colpi il Movimento 5 Stelle. I pentastellati, rispetto al sondaggio precedente, calano dello 0,8%, fermandosi così al 16,4%.

Centrodestra al 48,2%, è davanti al centrosinistra 

Piccola discesa anche per Forza Italia, nonostante le buone notizie su Silvio Berlusconi, che sembra essersi ripreso da un periodo difficile a causa delle conseguenze da Covid-19: il partito dell’ex premier scende al 7,3%, perdendo quindi uno 0,2%.

Pochissimi cambiamenti nelle “retrovie”, con Azione di Carlo Calenda che cala leggermente (da 3,1 a 2,9%), così come Italia Viva (da 2,5 a 2,3%).

LEGGI ANCHE => Sondaggi politici, Fratelli d’Italia prepara il sorpasso a PD e Lega. Scintille tra Salvini e Meloni

Guardando i sondaggi in termini di coalizioni, un’eventuale unione delle forze di centrodestra (Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) raggiungerebbe il 48,2% delle preferenze. L’alleanza progressista tra PD, M5S, Sinistra Italiana e Art.1 si fermerebbe invece al 39,1%, ma con l’ausilio delle altre forze politiche che gravitano nell’area di centrosinistra (Azione, IV, Verdi, +Europa) si arriverebbe al 47,7%.