Uccide la madre e la vicina di casa, poi investe dei ciclisti: 34enne tossicodipendente arrestato

tossicodipendente e con precedenti

Un uomo, tossicodipendente e con precedenti, è accusato di duplice omicidio della mamma e della vicina di casa. Il drama si è consumato alle porte di Roma

Ha ucciso sua madre Graziella Marzioli e poco dopo anche la vicina di casa per poi fuggire investendo, durante la fuga, alcuni cilisti. Il duplice delitto si è consumato a Trevignano Romano, alle porte di Roma, vicino al lago di Bracciano: le due donne, di 65 e 76 anni, sono morte poco dopo l’una in via di Vigna Rosa, uccise da un 34enne con acclarati problemi di tossicodipendenza e con precedenti penali oltre che disoccupato. L’autore del drammatico duplice omicidio si chiama Andrea Bocchini e poco dopo, nel tentativo di scappare, ha investito dei ciclisti.

LEGGI ANCHE =>> 18enne uccisa poche ore dopo il diploma e a due mesi dall’omicidio del fidanzato: le hanno sparato

L’assassino portato in ospedale per un TSO

Secondo quanto emerso intorno alle 13 sarebbe nata una violenta lite verbale tra l’uomo e la madre, che vivono in un’abitazione al civico 11. La situazione sarebbe ben presto degenerata: il 34enne avrebbe afferrato un oggetto, forse una mazza o un bastone, con cui avrebbe colpito la mamma. Poco dopo si sarebbe accanito anche sulla vicina di casa, intervenuta dopo aver sentito le urla della donna, uccidendo anche lei. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Bracciano che hanno effettuato i necessari rilievi e ricostruito la dinamica del duplice omicidio. Il medico legale ha eseguito tutti gli accertamenti del caso per stabilire le cause della morte. Nel corso della ricostruzione è emerso che il figlio avrebbe tentato la fuga in auto, investendo alcuni ciclisti prima di essere bloccato dai carabinieri che lo hanno portato all’ospedale di Bracciano per un TSO.