Morto Michele Merlo, ex cantante di Amici di Maria De Filippi: a 28 anni, colpito da leucemia fulminante

Michele Merlo, ex cantante di “Amici di Maria De Filippi, è morto a soli 28 anni per una leucemia fulminante.

Si è spento, a soli 28 anni, per una leucemia fulminante, Michele Merlo, cantante dell’edizione 2016 di “Amici di Maria De Filippi“. Il ragazzo era stato sottoposto d un intervento chirurgico, per via di un’emorragia cerebrale causata proprio dalla leucemia che lo aveva colpito improvvisamente ed è deceduto nella tarda serata di ieri, nel reparto di terapia intensiva dell'”Ospedale Maggiore” di Bologna.

Lo sfogo del padre: “A Michele avevano detto che stava intasando il pronto soccorso per due placche alla gola”

Nelle scorse ore, quando le condizioni di Michele erano già molto gravi, il padre Domenico, attraverso un lungo sfogo, aveva denunciato la negligenza dei medici, rei, a suo dire, di non essere stati in grado di valutare in maniera corretta la situazione clinica del figlio:

“Michele si sentiva male da giorni e mercoledì si era recato presso il pronto soccorso di un altro ospedale del bolognese che, probabilmente, scambiando i sintomi descritti per una banale forma virale lo aveva rispedito a casa. Mio figlio è stato mandato via dal pronto soccorso il giorno prima dell’operazione. Lamentava dei sintomi che un medico accorto avrebbe colto. Aveva una forte emicrania da giorni, dolori al collo e placche in gola, un segnale tipico della leucemia. Se l’avessero visitato avrebbero visto che aveva degli ematomi. Non abbiamo un referto medico ma un braccialetto col codice a barre che io ho a casa. E un audio che mio figlio ha mandato alla morosa in cui dice sono incazzato, mi hanno detto che intaso il pronto soccorso per due placche in gola. Invece lui era stanco. Michele aveva due braccia così. Faceva sport, non beveva, non ha mai usato droghe, gli piaceva la bella vita, mangiare bene, le cose belle, ha girato l’Italia in lungo e in largo”.

Alla famiglia Merlo vanno le nostre più sentite condoglianze.

Maria Rita Gagliardi