Un tuffo epico risulta fatale: si schianta contro una barca dopo un volo di 36 metri – VIDEO

Va per fare un tuffo epico, dall’altezza di 36 metri, ma quel tuffo risulta per lui fatale.

E’ quanto accaduto domenica scorsa ad un uomo siriano sulle coste libanesi: l’uomo – Fahd Ibrahim Jamil Al-Lakma – è saltato dal lato delle rocce di Raouche a Beirut, in Libano, ed è atterrato suo malgrado su una barca turistica di passaggio in quel momento.

Le rocce di Raouche rappresentano una importante attrazione libanese e da tempo i giovani si tuffano da lì per vivere un momento sicuramente adrenalinico.

Nel caso specifico, a nulla sono servite le grida di avvertimento delle persone che lo avvisavano del passaggio della barca.

Le immagini postate online sono tremende.

Secondo quanto riportato, la barca turistica era appena uscita da un tunnel sotto la scogliera e per questo motivo non è stata vista dall’uomo – che si è schiantato sulla imbarcazione da oltre 30 metri prima di cadere in acqua (dove agenti della Protezione civile libanese hanno poi recuperato il corpo esanime).

L’uomo ha sbattuto la testa sulla barca è morto all’istante, ferendo anche il capitano della barca, portato in ospedale dai succitati agenti della Protezione civile.