Orribile stupro di gruppo: 18enne e 8 minori violentano una bimba di 10 anni e filmano tutto

il video diventa virale

L’hanno portata via mentre stava giocando, per poi violentarla a tutto filmando il tutto. Solo un mese e mezzo dopo i genitori hanno scoperto, vedendo il video, cosa fosse successo alla loro bambina

Un 18enne e otto minorenni sono stati arrestati con l’accusa di aver stuprato in gruppo uno studente filmando l’assalto sessuale. L’episodio è avvenuto in un villaggio indiano nel distretto di Rewari, come affermato nelle scorse ore dalla polizia che ha acquisito il video, prova incontrovertibile della violenza. Ciò che sconcerta è in primis il fatto che cinque dei minori accusati hanno un’età compresa tra 10 e 12 anni; nella loro denuncia la famiglia della bambina di 10 anni afferma che l’episodio è avvenuto il 24 maggio mentre la vittima stava giocando fuori casa. Ma solo dopo che un video dell’aggressione sessuale ha iniziato a diventare virale nel villaggio, arrivando anche a loro, si sono resi effettivamente di cosa fosse successo alla loro bambina.

La bambina potrebbe essere spostata in un orfanotrofio per allontanarla da quartiere

La denuncia è stata presentata l’8 giugno: “Il gruppo ha portato la bambina alla scuola governativa vicino alla sua abitazione dove l’hanno violentata a turno registrando la violenza. Poi l’hanno minacciata di gravi conseguenza se avesse raccontato a qualcuno dell’aggressione – hanno affermato i funzionari locali di polizia – dopo aver diffuso il video, inoltre, hanno iniziato a ricattare la vittima”. Il 18enne è già stato condotto davanti ad un tribunale locale di Rewari che lo ha mandato in custodia giudiziaria mentre cinque minorenni sono stati inviati ad una casa di osservazione. Gli altri tre minori, arrestati per aver filmato l’incidente, sono anch’essi stati inviati nei giorni successivi ad una casa di osservazione. Gli accusati sono stati incriminati ai sensi della Sezione 376DB (stupro di gruppo su donna sotto i 12 anni) del Codice penale indiano (IPC), delle sezioni della legge sulla protezione dei bambini dai reati sessuali (POCSO) dell’Information Technology (IT) Act e della Scheduled Caste e la legge sulle tribù programmate (prevenzione delle atrocità).

LEGGI ANCHE =>> Orribile stupro di gruppo: 13enne rapita e violentata in un campo da due sconosciuti

Un funzionario di polizia, parte della squadra che ha interrogato l’imputato, ha detto che i minorenni hanno rivelato di aver violentato la ragazzina dopo aver visto un video a luci rosse e su istigazione del 18enne. Il presidente della Commissione statale per la protezione dei diritti dell’infanzia (HSCPCR) dell’Haryana Jyoti Bainda ha dichiarato: “È stato un incidente orribile. La vittima non si è confidata con i suoi genitori fino a un mese e mezzo dopo l’incidente. Forniremo loro una persona di supporto per prendersi cura della ragazzina. Poiché conosceva tutti gli accusati, ho chiesto un rapporto sullo stato del suo quartiere. Se necessario, sposteremo la ragazza in un orfanotrofio”, ha aggiunto.