Terrore nella propria casa, 90enne trova un ladro: lui la aggredisce e la violenta

picchia la ex

Un’anziana di quasi 90 anni è stata violentata a derubata da un senzatetto che si è poi dato alla fuga. La donna seppur sotto choc è riuscita a dare l’allarme

È un vero e proprio incubo quello vissuto venerdì sera da un’anziana di quasi 90 anni, che si è trovata faccia a faccia con un ladro nella sua abitazione ed è stata immobilizzata e da lui violentata per poi essere derubata. L’orribile fatto si è consumato in un’abitazione di Lomazzo in provincia di Como: stando alla ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine l’anzia a si trovava in casa quando, udento dei rumori sospetti si è recata in cucina per controllare trovandosi davanti un estraneo, un malvivente in cerca di oggetti di valore da rubare. Il ladro però non si è limitato a derubarla: prima l’ha afferrata, poi l’ha portata in un’altra stanza e qui l’ha violentata; infine le ha sottratto il cellulare.

 

LEGGI ANCHE =>> Orribile stupro di gruppo: 18enne e 8 minori violentano una bimba di 10 anni e filmano tutto

Rintracciato rapidamente grazie all’accurata descrizione

La novantenne, seppur scossa, ha avuto la forza di raggiungere uno dei figli che ha immediatamente chiamato i carabinieri dando l’allarme. I militari hanno immediatamente avviato le indagini e grazie alla precisa descrizione dell’uomo sono riusciti ad individuarlo presto: infatti era già stato visto nei paraggi alcuni giorni prima e si tratterebbe di un senzatetto 26enne al quale era stato rifiutato l’asilo e che viveva da alcune settimane in un edificio abbandonato. Qui le forze dell’ordine lo hanno localizzato trovandolo ancora in possesso del telefonino dell’anziana ed arrestato. Sulla vicenda è intervenuto il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni il quale ha dichiarato: “Una barbarie. Una violenza feroce inaccettabile. Ora venga fatta giustizia. Questo spietato atto di violenza conferma che l’immigrazione clandestina va bloccata alla partenza. Gli irregolari vanno rimpatriati perché una immigrazione fuori controllo genera disordine, insicurezza e alimenta criminalità e violenza sui territori. Altro che ius soli!”.