Giornalista si cosparge viso e vestiti di fango prima della diretta: sospesa dall’emittente tv

filmata di nascosto prima della diretta

È stata immediatamente sospesa dall’emittente RTL dopo essersi spalmata fango su viso e vestiti per enfatizzare il suo intervento tv in diretta dalle zone alluvionate della Germania

Per ‘enfatizzare’ la drammaticità della situazione ha pensato bene, poco prima del suo intervento in diretta, di cospargersi del fango raccolto ai suoi piedi. Senza accorgersi
però che qualcuno la stava filmando rendendo, nelle ore successive, quelle immagini virali. È accaduto nelle aree alluvionate e disastrate della Germania, dove una giornalista
tedesca di 39 anni è stata immediatamente sospesa dall’emittente RTL dopo che il video che la mostra mentre prende da terra del fango cospargendolo sul viso e sui vestiti,
probabilmente allo scopo di conferire maggior “autenticità” al suo servizio, è stato diffuso online. Susanna Ohlen si trovava a Bad Münstereifel, nella Renania settentrionale-
Vestfalia, e nel suo servizio da inviata, in diretta televisiva, si concentrava in particolare sulla sofferenza e sulle difficoltà dei residenti spiegando di aiutarli in prima persona nelle attività di pulizia di strade, case e negozi. Dopo la sospensione l’emittente ha rilasciato una nota riguardante il gesto della cronista e sottolineando che “le azioni della nostra reporter contraddicono chiaramente i principi giornalistici e i nostri standard”.

LEGGI ANCHE =>> Alluvione storica in Belgio: un uomo sfonda un muro con una mazza e salva un’anziana imprigionata

Il messaggio di scuse della giornalista

Dopo la diffusione del filmato su Youtube e la sua sospensione, Susanna Ohlen ha rilasciato una dichiarazione di scuse pubblica su Facebook, spiegando le ragioni del suo gesto e
contestualizzandolo: “Lunedì ho commesso un grave errore nell’area alluvionata, di fronte alle telecamere di “Guten Morgen Deutschland”. Dopo aver già aiutato privatamente i
soccorsi nella regione colpita dall’alluvione nei giorni precedenti, quella mattina mi sono vergognata, davanti agli altri aiutanti, di stare davanti alla telecamera con addosso
un top pulito. Poi, senza pensarci due volte, ho spalmato fango sui miei vestiti. Da giornalista, non sarebbe mai dovuto succedere. Come persona che ha a cuore la sofferenza di tutte le persone colpite, è successo a me. Scusatemi”.