Attacca la moglie con le forbici cercando di ucciderla, poi si lancia dal balcone e muore

40enne si toglie la vita

Un uomo ha tentato di uccidere sua moglie, che però è riuscita a liberarsi e fuggire con i figli. A quel punto il marito si è suicidato lanciandosi nel vuoto

Prima ha tentato di uccidere la moglie, poi ha deciso di togliersi la vita gettandosi nel vuoto dal balcone dell’appartamento nel quale viveva con la donna. La tragedia è avvenuta a Taranto e la vittima, stando a quanto emerso dalla ricostruzione dei fatti, è un 40enne con precedenti penali che ha attaccato la moglie 39enne con un paio di forbici colpendola ripetutamente al mento e allo sterno.

LEGGI ANCHE =>> Si getta sotto a un tir in A4 e muore: il suicidio svelato dai video delle telecamere di sorveglianza

La moglie colpita al petto e allo sterno con le forbici

Lei però è riuscita a sfuggirgli divincolandosi e scappando dall’abitazione insieme ai due figli minori. In quello stesso istante il marito si è lanciato dal balcone e l’impatto a terra è stato talmente forte da non lasciargli scampo. Sul posto sono intervenuti i soccorritori, che hanno confermato che le ferite riportate dalla donna non sarebbero gravi e l’hanno trasportata all’ospedale Santissima Annunziata. Gli uomini del 118 hanno inoltre constatato il decesso del marito, morto sul colpo dopo la caduta sull’asfalto. Le forze dell’ordine sono intervenute per indagare su quanto accaduto la notte scorsa e capire quali siano le ragioni che hanno spinto il 40enne a compiere il folle gesto.