50enne molesta in spiaggia due sorelline di 9 e 12 anni: la folla lo aggredisce e tenta il linciaggio

tenta di adescare 2 bambine

Diversi bagnanti hanno accerchiato un 50enne il quale poco prima aveva molestato due bambine. Solo per un soffio ha evitato il linciaggio

Ha rischiato di essere linciato dalla folla dopo che diversi bagnanti si sono accorti di quello che stava facendo a due bambine di 9 e 12 anni. L’episodio è avvenuto sulla spiaggia di Gianola, a Formia, dove l’uomo, un 50enne di Caserta, avrebbe iniziato a molestare le due sorelline fino a quando alcune persone lo hanno aggredito, dopo essersi rese conto di quanto stava facendo. E soltanto il provvidenziale intervento degli agenti ha evitato il peggio, ovvero che si compisse un vero e proprio linciaggio. Le forze dell’ordine hanno ricostruito nel dettaglio l’accaduto: il 50enne si sarebbe avvicinato alle bambine per ‘fare conoscenza’ e giocare con loro, scambiando anche qualche cordiale battuta con la loro famiglia, che si trovava sulla spiaggia libera. Poi ha proposto alle sorelline di giocare insieme sotto al suo ombrellone, ne ha fatta stendere una sul materassino iniziando ad accarezzarla in modo osceno mentre l’altra lo ha raggiunto sugli scogli dove, se non fermato, avrebbe proseguito le molestie.

LEGGI ANCHE =>> Streamer di Twitch molestata sessualmente in diretta: scoppia in lacrime davanti ai follower

Per il molestatore denuncia e foglio di via dalla città

La prima ad accorgersi che qualcosa non andava è stata la madre la quale ha richiamato le figlie: infuriati, i genitori si sono scagliati contro il molestatore e con loro sono intervenuti altri bagnanti che lo hanno accerchiato. Il 50enne ha dunque cercato di allontanarsi dal suo ombrellone fuggendo mentre la folla tentava di linciarlo. Nel frattempo uno dei bagnanti ha allertato la Polizia di Stato e una pattuglia è intervenuta in pochi istanti, trovando l’uomo accerchiato da persone infuriate. Lo hanno dunque trascinato via portandolo in commissariato, dove hanno scoperto che alle sue spalle aveva diversi reati contro la persona compresi gli atti osceni. È stato denunciato per adescamento di minori e ha ricevuto il foglio di via che gli impone di rimanere per almeno tre anni lontano dal territorio comunale di Formia.