Covid, l’allarme di Pregliasco: “Fase crescente, vedremo lo stesso scenario della Gran Bretagna”

l'allarme del virologo

Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco l’Italia si trova in una fase crescente dell’epidemia di Covid ed i numeri dei contagiati sono destinati, nei prossimi giorni, ad aumentare esponenzialmente

Non ci sono buone notizie per quanto riguarda l’evoluzione della pandemia di Covid in Italia. Almeno secondo il virologo Fabrizio Pregliasco il quale, intervenendo ai microfoni della trasmissione Sfide quotidiane in onda su Cusano Italia ha provato a delineare lo scenario italiano per le prossime settimane in materia di diffusione dei contagi. E stando a quanto affermato dal direttore sanitario IRCCS Galeazzi di Milano nel parlare con la conduttrice Robert Sias, ad oggi ci troviamo in una fase crescente dell’epidemia, anche se al momento l’aumento dei casi Covid non è così marcato come accaduto in altri Paesi europei; ma c’è un motivo: “!Avendo riaperto più tardi – ha detto Pregliasco – siamo un po’ indietro rispetto alla Gran Bretagna e altri Paesi europei, ma lo scenario che vedremo sarà il medesimo. Stiamo già vedendo crescere l’occupazione dei posti letto nei reparti e nelle terapie intensive”.

sposo positivo

LEGGI ANCHE =>> Covid Regno Unito, il calo dei contagi sta sorprendendo gli esperti

“Nei vaccinati l’eventuale contagio decorre in maniera asintomatica”

Secondo il virologo c’è però una buona notizia, riportata nei giorni scorsi dall’Istituto Superiore di sanità che ha analizzato il numero di persone morte di Covid dal mese di febbraio 2021 ad oggi pubblicando in un report dati che fanno ben sperare per il futuro: “Abbiamo l’evidenza anche in Italia dell’efficacia della vaccinazione nell’evitare soprattutto le forme più gravi. Il 99% dei decessi da febbraio ad oggi sono di soggetti non vaccinati o vaccinati con una singola dose. Il vaccino non copre completamente dall’infezione, solo nell’88% garantisce di evitare l’infezione, che comunque nei vaccinati decorre in maniera sostanzialmente asintomatica”. Nelle scorse ore intanto, Pregliasco si è detto favorevole alla vaccinazione anche nei bambini e nei bimbi “piccolissimi”.