Colpita da un martello in testa nel corso di un allenamento: muore atleta cubana di 19 anni

L’evento sfortunato avvenne ad aprile. La cubana, Alegna Osorio, è deceduta qualche mese dopo per gravi ferite alla testa.

Una incredibile tragedia ha colpito il mondo dell’atletica e, in particolare, la disciplina del lancio del martello. Alegna Osorio, infatti, non ce l’ha fatta. La 19enne martellista cubana fu colpita alla testa accidentalmente in allenamento da un martello lo scorso aprile. Troppo gravi le ferite alla testa riportate.

A dare la triste notizia è stato in via ufficiale il presidente dell’Istituto sportivo nazionale di Cuba, Osvaldo Vento: “Condividiamo questo dolore insopportabile con la sua famiglia”.

Tragedia nel lancio del martello: muore atleta cubana 19enne in allenamento

Alegna Osorio era conosciuta nell’ambiente e aveva già ottenuto brillanti risultati. Infatti, era arrivata quarta all’Olimpiade giovanile 2018 a Buenos Aires e aveva conquistato la medaglia di bronzo ai campionati Panamericani Under 20 di due anni fa nel lancio del martello.

Un bellissimo ricordo per l’atleta cubana arriva direttamente da Tokyo dalla martellista statunitense Gwen Berry, impegnata ai Giochi Olimpici: “Un pensiero d’amore alla sua famiglia in questo momento difficile. È tutto così triste”. Queste le parole scritte su Twitter dall’atleta americana, oro nel lancio del martello ai Panamericani 2019 con 74,62.