Morto nel 2005 in un incidente aereo, oggi la scoperta: era un serial killer, ha ucciso 3 donne

morto nel 2005

A distanza di 16 anni dalla morte di un uomo deceduto in un incidente aereo la polizia ha scoperto che si trattava di un assassino collegato a tre femminicidi

Quando è morto, in un gravissimo incidente aereo, le autorità pensavano si trattasse solo del tragico epilogo per un civile. Ma oggi, a distanza di 16 anni da quell’episodio, la vittima dello schianto è stata collegata a ben tre omicidi tanto che secondo le autorità si tratterebbe di un serial killer. Lo ha riferito la polizia statunitense nelle scorse ore: l’incidente è avvenuto nel 2005 ed oggi, come riportato nelle dichiarazioni ufficiali, è possibile affermare che si tratterebbe di un uomo di nazionalità brasiliana collegato a tre femminicidi avvenuti nel sud della Florida due decadi fa.

LEGGI ANCHE =>> Teschi disegnati col sangue, l’FBI ha rilasciato immagini mai viste sul caso del serial killer Israel Keyes

Insomma un vero e proprio serial kiler, responsabile di tre omicidi irrisolti, ovvero quelli di Kimberly Dietz-Livesey, Sia Demas e Jessica Good, come affermato il 31 agosto nel corso di una conferenza stampa fornendo anche il nome dell’uomo, Roberto Fernandes. Il caso peraltro non è chiuso poichè secondo gli investigatori potrebbe essere responsabile di ulteriori omicidi irrisolti. Lo ha confermato lo sceriffo della contea di Broward Tony in un comunicato ufficiale nel quale, anzitutto si conferma il legame dell’uomo con i tre femminicidi, sottolineando che il serial killer potrebbe aver mietuto altre vittime durante le ore di servizio come assistente di volo.

Le vittime potrebbero essere molte di più

Per arrivare a questo risultato la polizia locale ha concesso, dietro approvazione di un giudice, l’esumazione del cadavere in Brasile. Le tre donne vennero picchiate a morte, in due casi per poi essere abbandonate lungo la strada in sacchi o in valigie, mentre la terza venne accoltellata e lasciata nella baia di Miami. Erano tutte e tre prostitute con problemi di Droga ed è stato l’esame del Dna a consentire di mettere la parola fine sul caso. “Siamo stati in grado di confermare che il signor Fernandes era deceduto. Il corpo è stato riesumato e il DNA prelevato: tutto corrispondeva al suo profilo.”, ha dichiarato il sergente della polizia di Miami Nikolai Trifonov, detective all’epoca mobilitato nel caso di Good.