Prende a pugni la hostess rompendole tre denti: solo oggi svelate le ragioni dell’aggressione

3 denti rotti

Documenti ufficiali rivelano cosa è accaduto a bordo di un volo della Southwest Airlines dove una passeggera ha colpito, ferendola al volto, un’assistente di volo. Scoperte le ragioni del ‘pestaggio’

Un attacco violentissimo sferrato a bordo di un aereo ai danni di una hostess, che ha riportato ferite serie al volto. Ha fatto il giro del web il video del pugno che Vivianna Quinonenz ha sferrato alla donna su un aereo della Southwest Airlines decollato da Sacramento e diretto a San Diego: l’episodio risale al 23 maggio scorso ed è avvenuto poco dopo l’atterraggio dell’aereo a San Diego ma solo nelle ultime ore sono state svelate le ragioni dell’alterco sfociato in rissa. Sono state riportate su documenti ufficiali, come segnalato dal Sacramento Bee, nei quali si legge e viene spiegato ciò che accadde davvero sul volo 700 della Southwest. Stando a quanto riportato inizialmente da un portavoce della compagnia aerea infatti, si riteneva che la Quinonez non avesse assalito la hostess a causa della mascherina ma nient’altro venne rivelato.

LEGGI ANCHE =>> Ex hostess ubriaca spalma sangue su un ufficiale di polizia: Ho il Coronavirus e l’HIV

I documenti ufficiali spiegano cosa è accaduto a bordo

In realtà le ragioni furono molteplici: l’assistente di volo chiese alla donna di indossare correttamente la cintura di sicurezza e di riporre il tavolino, una richiesta comune a bordo di un aereo e solitamente rispettata da tutti i passeggeri. Successivamente la hostess ordinò alla Quinonez di indossare correttamente la mascherina, un obbligo sugli aerei. Ma Vivianna reagì litigando violentemente, arrivando a spintonare la hostess e poi prendendola a pugni sul volto. La donna colpita venne curata con quattro punti di sutura sotto l’occhio sinistro e si ritrovò con tre denti scheggiati. Per tale motivo la folle passeggera è stata denunciata e accusata di aggressione e di interferenza con equipaggio di volo dalla corte federale. Alcuni passeggeri filmarono l’intera scena che successivamente divenne virale sul web ma finì anche sui telegiornali degli Stati Uniti.