Gli diagnosticano ulcere e reflusso: ha un tumore grande come un pompelmo nell’intestino

scambiato per ulcere e reflusso

Ad un uomo sono state erroneamente diagnosticate ulcere e reflusso acido dopo aver lamentato dolore allo stomaco per sette anni. Ma in realtà aveva un grosso tumore

Sette anni fa Matt Best, oggi 39enne, ha iniziato a lamentare costanti e intensi dolori allo stomaco chiedendo ripetutamente aiuto ai medici affinchè arrivassero ad una diagnosi certa. Per lungo tempo gli sono state diagnosticate ulcere e reflusso acido finchè, grazie ad un banale esame del sangue, ha scoperto di avere ben altro. Appassionato di palestra e amante della forma fisica, Matt si sentiva in buona salute dal punto di vista dello stato fisico ma quel dolore non scompariva mai: secondo i dottori poteva trattarsi di reflusso, e lui ha pensato che fosse così e che si trattasse di una conseguenza dell’assunzione di alcol o di cibi troppo calorici. Ma dopo che una sessione in palestra lo ha fatto sentire estremamente debole si è precipitato dai medici per un esame del sangue e i risultati hanno mostrato che era anemico, un segno premonitore di un possibile cancro intestinale.

LEGGI ANCHE =>> Ex attore scopre un tumore al cervello a 43 anni, l’appello del fratello: Aiutateci, servono cure sperimentali

Sono stati dunque effettuati accertamenti più specifici scoprendo che nel suo intestino crasso era presente un tumore enorme, delle dimensioni di un pompelmo. L’inizio di un incubo per Matt, direttore delle vendite a Brisbane che oltre alla palestra ama trascorrere il suo tempo passeggiando con la moglie Amanda e con il loro cane Kali. “Ricordo di aver chiesto scherzosamente al mio gastroenterologo, non è cancro vero?”, ha ricordato Matt parlando al Daily Mail Australia, “e lui ha risposto, alla tua età è altamente improbabile”. A Matt è stato detto che aveva un tumore di 10 cm che cresceva nel suo intestino crasso e che si trattava di un cancro intestinale allo stadio 3C. “Ero scioccato, confuso, insensibile, avevo 4.000 domande”, ha detto Matt. “Ricordo che fissavo l’orologio e non sapevo cosa stesse succedendo.”

 

Gli hanno rimosso 30 linfonodi, molti erano cancerosi

All’epoca aveva 36 anni e gli venne detto che il cancro si era diffuso ai tessuti e ai linfonodi che circondano l’intestino ma non agli organi vicini. È stato portato in ospedale e i medici hanno rimosso 30 dei suoi linfonodi, sette dei quali erano cancerosi. Matt è stato quindi sottoposto a un ciclo di sei mesi di chemioterapia FOLFOX, un processo che gli ha fatto provare una “sbornia cronica” di nausea ed esaurimento fisico. Ha anche sofferto di neuropatia periferica, che provoca dolore, intorpidimento e sensazioni di “spilli e aghi” agli arti. Dopo un lungo percorso è riuscito a liberarsi dal cancro ma una volta l’anno dovrà effettuare una colonscopia per tenere sotto controllo la salute del suo stomaco. Il cancro dell’intestino è il quarto tumore più comune nel Regno Unito e ogni anno provoca la morte di almeno 16.000 britannici.