I bimbi al parco “fanno troppo rumore”: 70enne infuriato ne sbatte a terra uno di 10 anni

orrore nel parco

Un uomo è uscito di casa avventandosi contro un gruppo di bambini che giocavano al parco. Ne ha afferrato uno per la maglietta e lo ha scagliato a terra davanti agli occhi increduli dei passanti

Un 70enne è accusato di aver sbattuto a terra un bimbo di 10 anni in un parco giochi perchè, a suo dire, lui ed altri bambini stavano facendo troppo rumore. L’orrore è avvenuto a Largo, nella contea di Pinellas, in Florida, dove Kit Kull è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di abusi sui minori. Secondo la ricostruzione dei fatti il bambino stava giocando nel parco dietro l’appartamento dell’uomo, nella zona di Clearwater su Roosevelt Boulevard. Intorno alle 18.30 Kull si è arrabbiato perchè “i bambini facevano rumore mentre giocavano” e, come riportato nel rapporto di polizia, “ha iniziato a urlare e inveire contro di loro”.

LEGGI ANCHE =>> Orrore nel parco: uomo con la maschera da scheletro cerca di rapire un bimbo di 9 anni

L’aggressore era ubriaco e non ha voluto parlare con gli agenti

Poco dopo è uscito di corsa dalla sua abitazione, infastidito dal rumore, dirigendosi verso il gruppo di bambini e afferrandone uno per la maglietta, sbattendolo a terra in una zona erbosa. Un passante ha assistito incredulo all’aggressione spiegando alle forze dell’ordine che il 70enne ha spinto il bambino di 10 anni a terra con violenza. Secondo quanto riportato sull’affidavit, al momento dell’attacco Kull era ubriaco e si sarebbe rifiutato di parlare con un ufficiale. Portato in prigione, è in attesa di processo per quello che ha fatto e rischia una dura condanna.