Pedofilo stupratore seriale di bambini “morirà in carcere”: maxi condanna per 13 anni di abusi

25 anni di carcere

Ha violentato e aggredito sessualmente minorenni per 13 anni tra il 1975 e il 1988. Dopo le ultime denunce del 2020 un 72enne è stato condannato a scontare 25 anni in prigione

È stato riconosciuto colpevole di almeno 20 stupri e aggressioni sessuali tra il 1975 ed il 1988 e a causa del rischio che rappresenta per i bambini la sua pena è stata estesa al punto che non uscirà più di prigione per il resto della sua vita. Si tratta di Peter David Freeman, pensionato 72enne, condannato a una fitta serie di aggressioni sessuali con stupro compiuti nell’arco di 13 anni e condannato ad una pena detentiva estesa a 25 anni. L’anziano di Stamford è stato denunciato alla polizia del Northamptonshire nel 2017 da due donne che hanno affermato di essere state da lui ripetutamente aggredite e violentate a Raunds e in un villaggio della zona orientale della contea tra il 1975 ed il 1988. Le indagini del team Solar che si occupa di casi di stupro e di gravi aggressioni sessuali, hanno portato alla luce una serie di fatti drammatici, portando Freeman ad essere accusato di 10 casi di stupro nei confronti di una minore di 16 anni oltre che di 6 capi di accusa per aggressione indecente nei confronti di un bambino di età inferiore ai 14 anni. Il tutto prima che altre due vittime si facessero avanti nel 2020 con nuove accuse nei suoi confronti.

Bambino violenza

LEGGI ANCHE =>> Maxi operazione per stanare pedofili: arrestati 20 predatori sessuali, volevano avere rapporti con bambini

Il giudice: “Lei rappresenta ancora un rischio per i bimbi”

Il 72enne è stato dichiarato colpevole di tutte le accuse ad aprile, in seguito ad un processo alla Northampton Crown Court e venerdì 10 settembre è tornato in aula per la condanna. Il giudice Adrienne Lucking QC ha sottolineato che le sue vittime sono state prese di mira tra i 3 e i 15 anni descrivendo nel dettaglio come i suoi abusi le abbiano segnate per tutta la vita, provocando loro gravi danni psicologici. Nel sottolineare che l’uomo rappresenta ancora oggi un rischio per i bimbi e che per questo sarebbe stato necessario estendere la pena detentiva, il giudice ha detto: “La sua è stata una campagna di 13 anni di stupri e aggressioni contro bambini piccoli”. Nove sono state le condanne nei suoi confronti per i 20 reati, tutte da scontare contemporaneamente: passerà in prigione almeno 22 anni dei 25 di condanna. Freeman sarà anche iscritto nel registro degli autori di reati sessuali a vita e gli sarà vietato lavorare con i bambini.