Il dramma della natura: 63 pinguini africani in via di estinzione uccisi da uno sciame di api

è una specie in via di estinzione

Uno sciame di centinaia o addirittura migliaia di api ha attaccato decine di esemplari di pinguini africani, specie in via di estinzione, uccidendoli.

Ha davvero dell’incredibile quanto accaduto in Sudafrica dove uno sciame di insetti ha provocato la morte di decine di pinguini. Il dramma, come sottolineato dalla BBC, si è consumato nei pressi di Città del Capo e le ‘colpevoli’ della moria di ben 63 esemplari di pinguini africani, sarebbero api. Uno sciame ha infatti attaccato, come sottolineato da un gruppo di ambientalisti che ha fatto il drammatico ritrovamento, i pinguini, pungendoli ripetutamente e, di fatto, uccidendoli. Come sottolineato i volatili, di una specie di in via di estinzione, facevano parte di una colonia di Simonstown, che si trova nella zona meridionale della Capitale, ad una quarantina di chilometri di distanza dalla città. Gli ambientalisti hanno rinvenuto, sulla spiaggia, decine di carcasse letteralmente ricoperte da centinaia di punture di api. Lo ha confermato un funzionario della Fondazione dell’Africa meridionale per la conservazione degli uccelli costieri.

LEGGI ANCHE =>> Coronavirus, allarme per i rifiuti della pandemia: trovato un pinguino con una mascherina nello stomaco

Trovate decine di carcasse piene di punture

In questo caso l’uomo dunque non c’entra: la perdita di un così alto numero di pinguini africani suscita non poche preoccupazioni dal momento che questa specie è stata inserita nella Lista rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN Red List). A seguito di opportune ricerche sul campo e analizzando le punture presenti sui corpi dei pinguini, gli scienziati hanno accertato che anche la specie di api che ha ucciso i pinguini fa parte dell’ecosistema locale: diverse aree di conservazione sono presenti nella zona.