Un’intera città sconvolta: agente della polizia municipale trovato morto in casa

aveva 58 anni

Si indaga sulle cause della morte del luogotenente della municipale di Casoria, trovato morto nella sua casa a causa di un colpo di pistola

Un agente della polizia municipale di Casoria, il luogotenente Aristide D.M., è stato trovato morto nella sua abitazione. Sono state avviate immediatamente le indagini per accertare cosa sia successo al militare, al comando di via Castagna, deceduto per un colpo di pistola il cui rumore ha messo in allarme i vicini di casa, i primi a chiamare il 112 per richiedere l’intervento dei soccorsi immaginando che qualcosa di drammatico potesse essere accaduto. In men che non si dica la voce si è diffusa in tutto il quartiere mettendo in allarme decine di residenti mentre le forze dell’ordine, intervenute in una manciata di minuti, hanno provveduto a chiudere la zona al traffico mentre sul posto arrivava anche un’ambulanza del 118. Nulla è stato possibile fare per salvarlo e i soccorritori hanno dovuto dichiarare il decesso del luogotenente mentre i carabinieri hanno effettuato i rilievi e ascoltato parenti, amici e colleghi per cercare di fare chiarezza sull’esatta dinamica dei fatti. Sul posto, dopo essere stato informato dell’accaduto, è intervenuto anche Raffaele Bene, il sindaco di Casoria.

LEGGI ANCHE =>> Cold case: arrestato un uomo per un agghiacciante omicidio commesso 10 anni fa

Commozione e cordoglio tra colleghi e cittadini di Casoria

Al momento tutte le piste ed ipotesi restano aperte, compresa quella del possibile gesto volontario da parte dell’uomo. Ma prima di formulare dichiarazioni ufficiali occorrerà fare chiarezza in merito alle sue ultime ore di vita e per questo occorrerà ricostruire con esattezza i fatti parlando con tutte le persone vicine al 58enne, compresi i vicini di casa che abitano in via Piccirillo. In molti in queste ore, tra i cittadini, si sono stretti attorno alla famiglia del luogotenente, da tempo in servizio al comando della municipale di via Castagna e quindi molto conosciuto in città, tanto da rappresentare un punto di riferimento sia per la popolazione che per i suoi colleghi, stupefatti per l’accaduto.