Grande Fratello Vip 6, Nicola Pisu svela un retroscena sul programma e scatta la censura

Al “Grande Fratello Vip 6”, Nicola Pisu, parlando con i coinquilini della Casa, svela un retroscena relativo alla durata del reality show targato Mediaset e scatta immediatamente la censura…

La sesta edizione del “Grande Fratello Vip” è iniziata da poco più di una settimana. Ma quanto durerà, quest’anno, la permanenza dei Vipponi nella Casa più spiata d’Italia? Difficile stabilirlo, tutto dipenderà dagli ascolti che il programma, condotto da Alfonso Signorini, riuscirà a registrare durante le prossime settimane, in contrapposizione alla controprogrammazione molto forte, soprattutto del venerdì. A fornire un retroscena interessante circa un possibile allungamento del “GF” oltre il prossimo dicembre, è stato, nelle ultime ore, Nicola Pisu. Il figlio di Patrizia Mirigliani, parlando con i suoi compagni di gioco, ha rivelato:

“Da contratto sono 93 giorni, in teoria fino a dicembre, ma c’è scritto che potrebbe durare dagli 8 ai 9 mesi se va bene il programma”.

Subito dopo la rivelazione del concorrente, la produzione del reality show ha immediatamente fatto scattare la censura, togliendo l’audio ai microfoni e staccando l’inquadratura, mostrando altri inquilini.

Nicola Pisu: “Ero dipendente dalla cocaina, mi volevo ammazzare”

Intanto, Nicola si è molto aperto con i suoi compagni, parlando del suo passato doloroso, alle prese con la dipendenza da cocaina:

“Ero dipendente dalla coca. Tutto è iniziato che ero un ragazzo e poi le cose sono peggiorate. Ho fatto cose brutte anche in casa a mia madre. Non parlo di violenza fisica, ma psicologia. Non potevo nemmeno più avvicinarmi a lei a causa della denuncia che mi aveva fatto. Un anno fa mi volevo ammazzare. Mi sono venute in mente cose brutte. Ero in questa stanza e mi venivano pensieri. Poi le ultime volte che lo facevo sapevo di essere arrivato al limite e piangevo mentre facevo queste cose. Qualche giorno fa non ero nemmeno più così sicuro di entrare. Sarebbe stato facile prendere ed uscire dall’hotel per andarmene via. Ma avrei deluso mia madre e me stesso. Poi me ne sarei pentito. Perché mia mamma ci tiene tanto che io stia qui e racconti la mia storia, in modo che forse possa essere da esempio a chi adesso vive i problemi che ho affrontato io in passato”.

Maria Rita Gagliardi