Tale e Quale Show, 24 settembre 2021: quali artisti saranno imitati?

Le imitazioni della seconda puntata di “Tale e Quale Show”.

Nuovo appuntamento, in prima serata su Raiuno, con “Tale e Quale Show”. Il programma vede al timone, come ogni edizione, Carlo Conti, accompagnato dall’immancabile giuria che, quest’anno, è composta da Loretta Goggi, Giorgio Panariello, Cristiano Malgioglio ed un giudice a sorpresa, un Vip sempre diverso ma imitato.

La scorsa puntata è stata vinta da I Gemelli di Guidonia che hanno imitato alla perfezione Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro nella loto hit estiva “Mille”. La performance ha riscosso un enorme successo, soprattutto sul Web ed ha permesso loro di balzare al primo posto della classifica provvisoria, con 67 punti. Ultima in classifica è, attualmente, Alba Parietti che venerdì scorso ha imitato Loredana Bertè nel brano sanremese “Cosa ti aspetti da me”, ottenendo soltanto 27 punti. Ma quali saranno gli artisti che questa sera i concorrenti dovranno imitare? Eccoli, per voi, di seguito.

Tale e quale show, tutte le imitazioni

Francesca Alotta interpreterà la diva Liza Minelli, mentre Deborah Johnson, che per placare le polemiche relative alla black face imiterà solo personaggi della musica black, sarà Tina Turner. Federica Nargi, che venerdì scorso è stata Elettra Lamborghini in “Pistolero”, vestirà i panni di Baby K. Stefania Orlando e Pierpaolo Pretelli, entrambi reduci dall’esperienza al “Grande Fratello Vip”, saranno rispettivamente Donatella Rettore e l’idolo delle giovanissime Sangiovanni. Alba Parietti, che sicuramente cercherà di guadagnare qualche punto per scalare la classifica, sarà Damiano dei Maneskin, Dennis Fantina, vincitore della prima storica edizione di “Amici”, imiterà Claudio Baglioni. Biagio Izzo diventerà Nino D’Angelo, i Gemelli di Guidonia proveranno a confermare il loro primo posto in classifica calandosi nei panni dei Bee Gees, Simone Montedoro proverà ad essere Franco Califano e, dulcis in fundo, Ciro Priello, vincitore di “Lol”, sarà Mika.

Maria Rita Gagliardi