Che imbarazzo, si schianta contro l’università: stava portando il figlio a scuola per il suo primo giorno

sfondato muro e distrutta una finestra

Stava portando il figlio in università perchè iniziasse la sua carriera scolastica ma è andato a schiantarsi con la Bmw contro il muro dei dormitori

Non è iniziata per nulla bene l’esperienza universitaria di un ragazzo, e tutto a causa del padre, finito per schiantari con l’auto contro un edificio mentre lo stava accompagnando a scuola. L’incidente è avvenuto nel fine settimana presso l’alloggio per studenti dell’Università di Warwick: gli agenti sono stati chiamati dopo che un automobilista ha perso il controllo della sua Bmw nera andando ad impattare violentemente contro la finestra ed il muro delle aule universitarie. Una foto pubblicata sui social dall’unità operativa di pattuglia della polizia del Warwickshire, mostra che il veicolo si è schiantato con una forza tale da abbattere alcuni mattoni e frantumare una finestra. La polizia lo ha definito “uno dei modi più imbarazzanti per tuo figlio al suo primo giorno di scuola, guidando letteralmente dentro le residenze universitarie”.

LEGGI ANCHE =>> Coronavirus, studenti Erasmus danno una festa sul tetto dell’università: stanati con il drone e denunciati

La reazione degli utenti sui social: “Esperienza mortificante per il ragazzo”

Infatti come emerso in seguito ascoltando la testimonianza dell’uomo alla guida, seduto accanto a lui c’era il figlio, diretto proprio in università per il suo primo giorno. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito nell’incidente anche se il rumore provocato dall’impatto ha spaventato chi si trovava nelle vicinanze. Sui social in molti hanno espresso solidarietà al ragazzo, immaginando la sua difficoltà nello scrollarsi di dosso l’imbarazzo conseguente all’assurdo incidente, le cui dinamiche non sono ancora del tutto chiare. “Sarebbe la cosa più imbarazzante di sempre – non potrei perdonare i miei genitori se mi facessero una cosa simile”. Un altro utente ha scritto: “È il modo più mortificante per iniziare la tua vita universitaria. Questo non è certo un bel modo per annunciare il tuo arrivo nella tua nuova casa”.