“È la mano di Dio”. Lo scatto della Nasa è virale, ecco cosa si nasconde in questa foto

la foto miracolosa

Ha conquistato i social l’immagine diffusa dall’agenzia spaziale statunitense su Instagram che ritrae una sorta di enorme nebulosa dalla forma di una mano cosmica

È già stata soprannominata “la mano di Dio”, una foto pubblicata nelle scorse ore dalla Nasa, uno scatto mozzafiato diffuso sul profilo Instagtram dell’Agenzia spaziale statunitense. Osservando l’istantanea infatti si può notare una sorta di enorme mano estendersi nella profondità dello spazio. Lo scatto è opera del Chandra X-Ray Observatory, un telescopio orbitale per l’osservazione del cielo nei raggi X conosciuto anche con il nome Advanced X-ray Astrophysics Facility e lanciato il 23 luglio 1999. Ritrae una nebulosa dalla forma particolare dal momento che la forma assomiglia ad una mano cosmica gigantesca che va allungandosi verso un muro di gas color rosso; ma di cosa si tratta? L’immagine mostra i resti di una stella esplosa ed i detriti di una supernova, oltre all’onda d’urto dell’esplosione.

LEGGI ANCHE =>> Allerta Nasa per un gigantesco asteroide nell’orbita terrestre: i dettagli

Da cosa è composta “La mano di Dio”

A completare la struttura troviamo anche una nebulosa che emette raggi x e che viene letteralmente spazzata via da una stella di neutroni chiamata pulsa. Varie componenti che, insieme, danno forma alla mano di Dio, divenuta virale sui social proprio perchè la forma della mano è talmente nitida ed evidente che la si può notare in pochi istanti. Gli esperti hanno calcolato che la luce dell’esplosione abbia raggiunto il nostro pianeta, indicativamente, 1.700 anni fa. La struttura è già stata chiamata “Cosmic Hand Hitting a Wall” o MSH 15-52 ma per tutti è, appunto, la mano di Dio.