Si accascia a terra durante gli allenamenti, giocatori sconvolti: morto l’allenatore Antonello Campus

aveva 53 anni

Aveva 53 anni Antonello Campus, allenatore della juniores dell’Usinese deceduto a causa di un improvviso infarto che lo ha colpito mentre stava allenando la squadra. Il mondo del calcio sardo è in lutto

Sono ore strazianti per il mondo del calcio sardo, che deve fare i conti con l’improvvisa scomparsa di uno stimato allenatore. Tutto è accaduto durante gli allenamento, quando il 53enne Antonello Campus ha accusato un improvviso malore e si è accasciato a terra: Campus allenava la juniores dell’Usinese ed era molto apprezzato dai giocatori e dalla dirigenza. Si è tentato di tutto per rianimarlo ma senza esito positivo: il 53enne sarebbe stato colpito da un infarto durante la serata del 27 settembre, quando gli allenamenti erano ormai quasi terminati.

LEGGI ANCHE =>> Paura in metropolitana: una donna si accascia a terra dopo un malore, è gravissima

Niente da fare con defibrillatore e massaggio cardiaco

I giocatori lo hanno visto cadere a terra privo di sensi e hanno chiamato subito i soccorsi: nello stadio erano presenti alcuni santari che sono quindi intervenuti in pochi istanti praticando il massaggio cardiaco mentre sul campo veniva portato anche un defibrillatore. Antonello, che viveva a Sassari, non si è però ripreso e anche l’arrivo, pochi minuti dopo, di un’autoambulanza medicalizzata non ha cambiato la situazione. Il personale ha tentato ulteriori manovre di rianimazione fino al tragico epilogo, quando hanno dovuto constatarne il decesso sul posto. L’intera squadra e la dirigenza, sconvolti, si sono stretti al dolore della famiglia esprimendo le loro più sincere condoglianze.