Tragica morte sul lavoro, agricoltore rimane intrappolato fra le lame della trebbiatrice

L’episodio è avvenuto a Pontasserchio, nel Pisano. La vittima è un agricoltore di 54 anni, rimasto intrappolato sotto la sua trebbiatrice.

Un agricoltore di 54 anni è morto a Pontasserchio, frazione di San Giuliano Terme (provincia di Pisa), in un campo di granturco. L’uomo è rimasto intrappolato fra le lame della trebbiatrice con la quale stava lavorando.

Il corpo è stato ritrovato intorno alle 20.30 di ieri sera, ma l’incidente potrebbe essere accaduto molte ore prima. Sul luogo della tragedia sono giunti tempestivamente i vigili del fuoco. Il corpo dell’uomo è stato liberato dalle lame del macchinario, ma non si è potuto fare altro che constatarne il decesso.

Agricoltore muore dopo essere rimasto intrappolato fra le lame della sua trebbiatrice. La tragedia è avvenuta ieri nel Pisano

I carabinieri stanno indagando per fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente. Il contadino sarebbe stato risucchiato dalle grosse lame della trebbiatrice. Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo si sarebbe accovacciato per verificare se la macchina avesse avuto un malfunzionamento o un impedimento che ne impediva l’azione.

Il corpo dell’uomo presentava, specie nella parte superiore e alla testa, diverse ferite profonde. A scoprire il corpo devastato dalla trebbiatrice è stato il figlio dell’agricoltore. Il giovane ha chiamato immediatamente i soccorsi, ma per il padre non c’era più nulla da fare.

Queste le parole di Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme, tra i primi a raggiungere il luogo della tragedia: “Siamo sconvolti, la nostra è una piccola comunità, ci si conosce tutti. Il primo pensiero in questo momento va alla famiglia”.