Accecò un impiegato delle poste con ammoniaca durante una rapina: 42enne trovato morto in carcere

accecò una persona con ammoniaca

Nel 2020 spruzzò ammoniaca contro Carol Lindsay in un negozio accecandolo e per questo venne incarcerato. Negli ultimi giorni l’autore della rapina è stato trovato morto in prigione

Un uomo incarcerato per aver accecato un impiegato di un ufficio postale con sostanze chimiche è stato trovato morto in carcere. Si tratta del 42enne Graham Wise, che in un raid punitivo armato avvenuto nel 2020, spruzzò ammoniaca contro Carol Lindsay in un ufficio postale nel Clackmannanshire, ad Alloa, accecandolo. Anche il collega Halil Aksu ha sofferto di visione offuscata durante l’attaco ed è stato curato dai paramedici giunti successivamente sul posto. Wise è stato condannato a 6 anni e 4 mesi di carcere dopo aver ammesso gli attacchi davanti all’Alta Corte di Edimburgo nel giugno dello scorso anno. Ma la scorsa settimana, mentre si trovava detenuto a HMP Shotts nel Lanarkshire, dopo aver scontato poco più di un anno della condanna, è stato trovato morto, come riportato dal Daily Record.

LEGGI ANCHE =>> Medico condannato a un anno di carcere: ha falsificato i certificati di viaggio Covid-19 di decine di persone

La causa del decesso è sconosciuta ma verrà avviata un’inchiesta per chiarire cosa sia successo al 42enne. Durante il processo la corte ha ricostruito i fatti: Wise è entrato nell’ufficio chiedendo a che ora chiudesse, prima di andarsene. Più tardi è tornato alle poste indossando un berretto ed una sciarpa che gli coprivano parzialmente il viso gridando: “Dammi i fo**** soldi”.

Il comunicato ufficiale della polizia

La polizia ha in seguito scoperto un sacco della posta con pacchi aperti sparsi in giro, una sciarpa, un cappello e un coltello, nel vicino bosco. Era presente anche una bottiglietta a forma di limone e il suo contenuto liquido è stato esaminato e identificato come ammoniaca. Due giorni dopo l’uomo ha rapinato un negozio a Stirling con un coltello fuggendo con quasi 800 sterline prima di essere trovato dalla polizia nascosto nell’armadio di casa di un amico. “Graham Wise, 42 anni, prigioniero di HMP Shotts, è morto il 23 settembre 2021 – ha confermato in una nota lo Scottish Prision Service – è stato condannato dall’Alta Corte di Edimburgo nel 2020. La polizia scozzese è stata avvisata e la questione è stata segnalata al preocuratore. A tempo debito verrà avviata un’inchiesta”.