14enne uccise con altri due ragazzi una studentessa al parco: da adulto condannato a 9 anni di prigione

volevano rubarle lo smartphone

“Come umano provo vergogna, imbarazzo e tristezza per il ruolo che ho avuto nel distruggere due famiglie”. Sono state queste le parole di Luchiano Lewis prima della condanna

In tribunale è comparso con il capo chino dichiarandosi colpevole di omicidio e rapina e dicendosi “davvero dispiaciuto” per aver causato la morte della studentessa del Barnard College Tessa Majors, prima di ricevere una dura condanna a nove anni di carcere. “Come umano mi vergogno – ha dichiarato Luchiano Lewis visibilmente commosso – sono imbarazzato e triste per il ruolo che ho avuto nel distruggere due famiglie. Niente di ciò che dico o faccio potrà cambiare questo fatto”. Majors, matricola al college, aveva 18 anni ed era una musicista, poetessa e giornalista alle prime armi che stava per finire il suo primo semestre a Barnard quando è stata uccisa, hanno detto i suoi genitori, Inman e Christy Majors, in una dichiarazione rilasciata alla CNN.

LEGGI ANCHE =>> Sgominata pericolosa banda di trafficanti di armi, sentenza severissima: condannati a 29 anni di prigione

Le strazianti parole dei genitori della vittima

“I nostri cuori si addolorano mentre guardiamo gli amici di Tess tornare a scuola, esibirsi in concerti, iniziare nuovi lavori e sperimentare tutte le cose che nostra figlia non farà mai. È difficile per molti vecchi amici starci intorno. Il nostro dolore è troppo profondo. Noi siamo troppo cambiati rispetto alle persone che eravamo”, hanno detto i Major nella loro dichiarazione. I pm hanno spiegato che la 18enne si trovava a Morningside Park nel dicembre 2019, vicino a Barnard, quando è stata avvicinata dall’allora 14enne e da altri due adolescenti ed è stata pugnalata a morte. Rashaun Weaver è stato accusato di due capi di omicidio di secondo grado e si è dichiarato non colpevole. L’altro adolescente accusato da adulto si è dichiarato colpevole di rapina di primo grado. Sia questo ragazzo che Lewis hanno affermato in tribunale che ad accoltellare Majors sarebbe stato Weaver.

Gli ultimi istanti di vita della 18enne

L’assistente procuratore distrettuale Matthew Bogdanos ha detto che Lewis rappresenta un pericolo per la società, spiegando in dettaglio come nell’anno e mezzo da quando è stato preso in custodia si è reso protagonista di “ripetuti atti di aggressione fisica” mentre era in custodia in un carcere minorile. Lewis ha fatto parte di un “brutale assalto di gruppo” a un altro detenuto durante l’estate, e di un altro assalto di gruppo il mese scorso. Una telecamera di sicurezza ha ripreso, il video è stato mostrato in aula, gli ultimi momenti di vita della 18enne. Bogdanos ha spiegato che è stata pugnalata al cuore, e che dunque stava morendo per emorragia interna. L’attacco è iniziato su una scala del parco e lei è riuscita a correre allontanandosi, ma pochi minuti dopo è spirata. Sembra che i ragazzi volessero il suo telefonino: si è trattato dunque di un attacco intenzionale e premeditato.