13enne adesca una bimba di 6 anni, la stupra due volte e la uccide di botte: non andrà in prigione

violentata due volte

È agghiacciante quanto accaduto nel nord est dell’Ucraina dove una bimba di 6 anni è stata prima stuprata e poi picchiata fino alla morte da un 13enne.

La vicenda ha suscitato sconcerto e incredulità tra i residenti del villaggio di Stary Saltov ma il fatto di cronaca, riportato dai media locali, ha fatto rapidamente il giro del mondo in virtù della gravità degli atti e della giovane età di vittima e assassino. La bimba si chiamava Miroslava Tretyak e stava raccogliendo delle mele quando il ragazzino l’avrebbe adescata e portata con sè: poche ore dopo il corpicino della piccola è stato trovato senza alcun vestito addosso e con il cranio rotto nel territorio del villaggio. Immediatamente sono state avviate le indagini e non ci è voluto molto prima di accertare che a commettere stupro e omicidio era stato un 13enne, vicino di casa della vittima, il quale dopo averla notata e adescata l’avrebbe portata con sè in una fabbrica abbandonata.

LEGGI ANCHE =>> Orribile stupro di gruppo: 18enne e 8 minori violentano una bimba di 10 anni e filmano tutto

Il cadavere trovato poche ore dopo la scomparsa in una fabbrica abbandonata

Qui avrebbe commesso gli abusi prima di compiere il delitto. La madre della bimba, sconvolta e incredula, ha spiegato che l’aveva lasciata andare a raccogliere qualche mela pensando che di lì a breve sarebbe rincasata ma non vedendola tornare ha chiesto aiuto ed immediatamente sono state avviate le ricerche. Il corpo della vittima è stato trovato circa 4 ore dopo la denuncia della scomparsa. Stando ai rilievi della scientifica il 13enne l’avrebbe violentata ben due volte prima di picchiarla a morte: il giovane dovrà rispondere davanti alla legge dei suoi atti dal momento che è stato definito pienamente consapevole delle sue azioni. Chi lo conosce racconta che sin da piccolo aveva un’indole violenta me nessuno pensava potesse arrivare a tanto. In base alla decisione del giudice e avendo meno di 14 anni potrebbe finire in una scuola di correzione per minorenni delinquenti.